Home Generale Flc-Cgil Sicilia: la scuola luogo dell’integrazione

Flc-Cgil Sicilia: la scuola luogo dell’integrazione

CONDIVIDI

Graziamaria Pistorino, segretaria regionale della Flc Cgil Sicilia, commentando l’articolo del giornalista Maurizio Belpietro, dal titolo “In classe lavaggio del cervello pro migranti”, sulla Festa dell’accoglienza che si è tenuta nei giorni scorsi presso l’istituto Antonio Ugo di Palermo, ha fatto sapere attraverso un comunicato: “La scuola è il luogo dell’integrazione e della fratellanza per antonomasia. Qualsiasi critica a questo assunto fondamentale va decisamente stigmatizzata”.

Basta col clima di odio

“Non possiamo accettare – aggiunge – che si continui ad alimentare questo clima di odio ed intolleranza nei confronti dei migranti. Far finta di niente, pensando che si tratti soltanto di parole, è un grave errore. Perché dalla propaganda possono scaturire pensieri, atteggiamenti e comportamenti negativi e pericolosi”.

Valori dell’accoglienza

“Noi, operatori del mondo della scuola – conclude Pistorino – crediamo nei valori dell’accoglienza, della solidarietà, dell’uguaglianza e della pace. Valori che, voglio sottolineare, sono propri della Costituzione italiana. Nella nostra scuola non c’è posto per qualsiasi forma di razzismo”.

ICOTEA_19_dentro articolo