Home Archivio storico 1998-2013 Generico Formazione nel settore della produzione agroalimentare

Formazione nel settore della produzione agroalimentare

CONDIVIDI


Il corso è gratuito ed intende formare una nuova figura professionale con buone competenze tecniche, in grado di inserirsi all’interno delle filiere produttive, sviluppando specifiche competenze nel settore della produzione agroalimentare. Alla luce dell’attenzione sempre maggiore che il consumatore riserva ai prodotti che porta in tavola e della crescente sensibilità per la tutela delle produzioni tipiche, si aprono nuove possibilità occupazionali per questo settore. In particolare, in un territorio come quello delle Langhe e del Roero, che nelle produzioni agroalimentari di qualità ha uno dei fondamenti del suo sviluppo anche turistico.

Il corso per Tecnico della qualità e della sicurezza alimentare, rivolto ai diplomati (può risultare interessante anche per i laureati in chimica, biologia, scienze naturali, scienze dell’alimentazione) occupati o in cerca di occupazione, si svolgerà, per quanto riguarda il percorso formativo in aula, ad Alba (CN) presso l’Istituto Tecnico Agrario "Umberto I" (dal lunedì al venerdì, in orario pomeridiano). Il corso si articola su 600 ore complessive, 400 dedicate alla formazione in aula e 200 allo stage in aziende che operano nel settore agroalimentare sia a livello industriale che artigianale.
Saranno oggetto di studio materie riguardanti la gestione dei processi alimentari, con attenzione specifica per i prodotti biologici, le tecnologie e i macchinari utilizzati, la chimica degli alimenti ed i processi di trasformazione, l’igiene ed il metodo HACCP, la legislazione di riferimento. Sarà possibile partecipare, in laboratorio, a lezioni ed analisi chimiche e microbiologiche sugli alimenti. Nel caso in cui una parte o l’intero contenuto di una materia sia già stata oggetto di un percorso di formazione universitario, saranno riconosciuti i relativi crediti formativi.
L’attività di aula e laboratorio avrà termine nel marzo 2004. Lo stage si svolgerà nei successivi mesi di aprile e maggio.

Al termine del corso, superate le prove di verifica finali, verrà rilasciato un certificato di specializzazione, riconosciuto dalla Regione Piemonte. Il corso, promosso dallo Ial Formazione in collaborazione con il Consorzio per la valorizzazione e la tutela della Nocciola Piemonte e con l’Associazione di produttori Piemonte Asprocor, permetterà, inoltre, di conseguire la patente informatica europea e di specializzare la conoscenza della lingua inglese con la terminologia tecnica del settore.

La scadenza per la presentazione delle domande di iscrizione al corso, finanziato dal Fondo Sociale Europeo, dalla Regione Piemonte e dalla Provincia di Cuneo, è fissata per il 28 novembre 2003 (i posti sono limitati e verranno assegnati in base alla data di iscrizione).

Per maggiori informazioni e per le iscrizioni rivolgersi allo Ial Formazione Cuneo (sede: tel. 0171/67652; succursale: tel.0171/601532).

CONDIVIDI