Home Attualità Giannelli (ANP), bisogna rivedere legge sulla sicurezza per tutelare i DS

Giannelli (ANP), bisogna rivedere legge sulla sicurezza per tutelare i DS

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il Presidente nazionale di Associazione Nazionale Presidi, il Prof. Antonello Giannelli, interviene con una sua nota riguardo la sentenza di condanna della Dirigente Scolastica dell’I.I.S. “Carlo Pisacane” di Sapri.

LA VICENDA DELL’ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “C.PISACANE” DI SAPRI

Nel luglio 20111, mentre all’Istituto di Istruzione Superiore “Carlo Pisacane” di Sapri si svolgevano gli esami di Stato, uno studente del liceo, originario di Torre Orsaia, cadde rovinosamente nel cortile interno dell’edificio scolastico in seguito al cedimento di un lastrico che avrebbe dovuto essere inaccessibile. Il ragazzo ferito fu soccorso e ricoverato all’ospedale di Sapri. A seguito di questo ricovero e della denuncia dei fatti sono finiti a processo presso il tribunale di Lagonegro, sia la Dirigente Scolastica Prof.ssa Franca Principe che l’ingegnere Nicola Iannuzzi, responsabile della sicurezza della scuola all’epoca a cui si riferiscono i fatti oggetto del giudizio. L’esito finale del processo, arrivato in Corte d’Appello ha visto la conferma della condanna già avvenuta in primo grado.

ICOTEA_19_dentro articolo

NOTA DI ANTONELLO GIANNELLI ASSOCIAZIONE NAZIONALE PRESIDI

La recentissima sentenza della Corte di Appello di Potenza che ha confermato la condanna ad un mese di reclusione a seguito del ferimento di uno studente causato dal cedimento di un lastrico, con pena sospesa e il beneficio della non menzione nel certificato penale, nei confronti della collega dirigente dell’Istituto di Istruzione Superiore “Carlo Pisacane” di Sapri, Franca Principe, riporta alla ribalta la tematica della sicurezza degli edifici scolastici.

L’ANP ha più volte denunciato il grave stato di inadeguatezza degli edifici ed è direttamente impegnata nel chiedere la revisione del d.lgs. 81 del 2008, perché ritiene che i dirigenti scolastici non debbano essere condannati per responsabilità che non sono di loro competenza.

In vista del ricorso in Cassazione, il Presidente dell’ANP, Antonello Giannelli, ha dichiarato che “chiederemo copia della sentenza di appello per poter esaminare a fondo le motivazioni che hanno portato alla condanna della collega”.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese