Home Archivio storico 1998-2013 Generico Gli alunni “promuovono” la Fiera del Libro

Gli alunni “promuovono” la Fiera del Libro

CONDIVIDI
  • Credion

La Fiera del Libro di Torino, in accordo con il Ministero dell’Istruzione e con la collaborazione di Fabrica (centro di ricerca sulla comunicazione del Gruppo Benetton), per il secondo anno consecutivo affida agli studenti delle scuole di istruzione secondaria di II grado il compito di promuovere la nuova edizione della Fiera, che per il 2004 ha come tema conduttore l’umorismo. Ai ragazzi, infatti, è richiesto di "inventare" l’immagine della campagna pubblicitaria della Fiera del Libro, collegando l’idea di libro e di lettura a un momento di piacere e divertimento. Gli slogan suggeriti come punto di partenza dei lavori da realizzare (ma i giovani che si cimentano nel ruolo di "creativi" possono anche scegliere uno slogan di libera invenzione) sono i seguenti: "Leggi che ti passa" oppure "Mi scappa da leggere".
Quest’anno, i ragazzi che vogliono prendere parte al concorso hanno anche l’opportunità di provare le proprie capacità di sceneggiatori e registi: infatti, nel bando per l’ideazione della campagna promozionale è stata inserita la sezione video.

Le scuole sono invitate a partecipare con lavori collettivi (da un minimo di due persone fino ad un intero gruppo classe) o realizzati da singoli studenti. Gli elaborati, accompagnati da un breve testo (massimo 20 righe) a commento del lavoro realizzato e da copia della scheda di iscrizione preventivamente compilata sul sito internet
www.fieralibro.it (cliccare nella sezione "scuole" e poi seguire il percorso "iniziative e "un gioco da ragazzi"), dovranno giungere entro il 10 febbraio 2004 al seguente indirizzo: Fiera Internazionale del Libro "Promuovere i libri: un gioco da ragazzi" – Palazzo Bricherasio – Via Lagrange 20 – 10123 Torino.
I materiali devono essere inviati in originale (disegni, foto, collage) in formato non superiore ad un foglio formato A3 (29,7×42) o scansionati e salvati in digitale con uno dei seguenti programmi: Ilustrator, Free Hand, X-press, Photoshop – piattaforma Apple MacIntosh. I filmati video della durata di 30, 60 o 90 secondi possono essere inviati in Vhs o Mini Dv.

I prodotti del lavoro degli studenti saranno visionati da una commissione di esperti composta rappresentanti di Fabrica. Tra i criteri di valutazione, si terrà conto dell’aderenza del lavoro alle indicazioni tecniche, dell’originalità del soggetto, della padronanza della tecnica utilizzata, della buona riuscita del lavoro di équipe nel caso di elaborazioni collettive. Un solo lavoro risulterà vincitore e sarà utilizzato da Fabrica come soggetto per la realizzazione del manifesto e dello spot della prossima Fiera del Libro.
I ragazzi (o il singolo allievo, nel caso di lavoro svolto da un solo alunno) autori dell’immagine scelta saranno ospiti di Fabrica, presso la sua sede di Treviso, per un workshop, della durata di un giorno, nel corso del quale esperti del settore li renderanno partecipi del percorso necessario a trasformare un’idea in una campagna pubblicitaria.

I vincitori, inoltre, saranno ospiti dalla Fiera del Libro, che si svolgerà al Lingotto di Torino dal 6 al 10 maggio 2004. Un’ampia selezione dei lavori ritenuti maggiormente meritevoli sarà esposta durante i giorni della Fiera nello "Spazio Giovani".