Home Archivio storico 1998-2013 Estero “Gli enti territoriali nell’Unione europea”

“Gli enti territoriali nell’Unione europea”

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il concorso mira a ricompensare le tesi di dottorato* (giurisprudenza, economia, scienze politiche e sociologia) di ricercatori, cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione europea. Le tesi devono essere state completate entro quest’anno e non devono essere state presentate con successo ad altri concorsi.

Le tesi (da fornire in due esemplari) devono essere redatte in una delle lingue ufficiali dell’Unione europea (danese, finlandese, francese, greco, inglese, italiano, olandese, portoghese, spagnolo, svedese o tedesco), devono essere corredate di una sintesi che ne illustri la pertinenza all’argomento stabilito (non oltre 8 pagine) in inglese, francese, tedesco, italiano o spagnolo (lingue di lavoro della commissione giudicatrice) e di un curriculum vitae, con l’indicazione dell’indirizzo e del numero di telefono del candidato. La selezione sarà effettuata da una commissione giudicatrice composta di  persone indipendenti (docenti universitari e membri del Comitato delle regioni). Le decisioni della commissione giudicatrice sono insindacabili. I due vincitori del concorso beneficeranno di un aiuto per l’eventuale pubblicazione della tesi e riceveranno un premio pari, rispettivamente, a 2.000 e 1.000 euro. I premi saranno consegnati nel corso di una sessione plenaria del Comitato delle regioni.

Le candidature e le tesi debbono essere presentate al seguente  indirizzo: Comitato delle regioni – Direzione "Amministrazione, Personale, Bilancio/Finanze, Segreteria dell’Assemblea e dell’Ufficio di presidenza, Studi, Servizio giuridico, Archivi/Posta" (ARD 619), 79-81, rue Belliard – B-1040 Bruxelles.

ICOTEA_19_dentro articolo

Termine ultimo per la presentazione delle candidature e delle tesi: 31 gennaio 2000. I candidati dovranno inviare il loro intero fascicolo in un unico plico. Farà fede il timbro postale.

* Titoli universitari corrispondenti:

Rep. fed. di Germania: Doktor (p.e. Dr.iur., Dr.phil.)        

Paesi Bassi: doctor (dr.)

Irlanda: Doctor of Philosophy (Ph.D)

Francia: Docteur

Finlandia: tohtori (in finnico), doktor (in svedese)        

Spagna: Doctor

Austria: Doktor (p. e. Dr.iur., Dr.phil.)

Grecia: didaktorikon diploma

Belgio: Docteur/Doctor

Portogallo:        doutor

Regno Unito:        Doctor of Philosophy (Ph.D)

Italia:        Dottore di Ricerca (Dr.)

Danimarca: Ph.D. (dal 1° settembre 1988), Dr.phil.

Svezia: Filosofie doktor (fil.dr., ekonomie, juris, ecc.)

NB:        A titolo d’informazione, il regolamento è disponibile per fax fino al 22 dicembre 1999: 0032.2.282.2330 (Servizio "Studi" del cdR)

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese