Home Alunni Gli studenti italiani passano più tempo su internet che a scuola

Gli studenti italiani passano più tempo su internet che a scuola

CONDIVIDI

Il Saver internet center italiano ha condotto un sondaggio in collaborazione con Skuola.net. sul fatto che gli studenti italiani passino più tempo su internet che a scuola.

L’indagine, che ha coinvolto 8mila studenti, dimostra che i giovani trascorrono su internet molte ore: in alcuni casi (1/6) il tempo in Rete supera quello quotidiano in classe. Solo in un caso su dieci gli studenti ammettono di usare il web per meno di un’ora al giorno.

Navigare non è più solo una questione di pc: il 98% degli intervistati ha uno smartphone con cui si connette a internet. Secondo una ricerca del Dipartimento di Scienze della formazione e Psicologia dell’Università di Firenze il 95% dei giovani ricevono il primo smartphone prima di finire la scuola media, quindi prima dei 13 anni. Ci troviamo al cospetto di una generazione sempre connessa.

ICOTEA_19_dentro articolo

Altre ricerche sul comportamento dei minori italiani sul web invitano alla massima attenzione: il 19% dei teenager dice di essere connesso tra le 5 e le 10 ore al giorno e quasi 1 su 5 di non poter fare a meno di Internet (neanche a scuola), rimanendo sempre online. In totale, dunque, il 40% passa buona parte della giornata navigando.

I social network sono i loro preferiti: più del 90% del campione analizzato ammette di usare le chat – di cui WhatsApp è la regina incontrastata – ogni giorno; qualcuno lo fa anche di notte (innescando il fenomeno del vamping).

I teenager passando più tempo online che in altri luoghi fisici, percepiscono la virtualità in modo più reale di quello che gli adulti siano abituati a pensare.