Home Graduatorie Graduatorie ATA, chi è e cosa fa il collaboratore scolastico

Graduatorie ATA, chi è e cosa fa il collaboratore scolastico

CONDIVIDI

Il personale ATA, cioè il personale Amministrativo Tecnico e Ausiliario delle istituzioni scolastiche, comprende diverse figure.

Innanzitutto il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi (DSGA) che, tra le varie mansioni, gestisce e coordina le attività del restante personale ATA, vale a dire:

Icotea
  • assistenti amministrativi
  • assistenti tecnici
  • collaboratori scolastici
  • addetti all’azienda agraria
  • guardarobieri
  • infermieri
  • cuochi.

A breve si procederà al rinnovo delle graduatorie di istituto di terza fascia degli ATA e sarà possibile candidarsi per ricoprire una o più di questi ruoli come supplenti.

Dopo aver illustrato ruolo e mansioni dell’assistente amministrativo e dell’assistente tecnico, parliamo ora del collaboratore scolastico.

Chi è il collaboratore scolastico e cosa fa

Ruolo e compiti del collaboratore scolastico sono definiti dal CCNL Scuola 2006/2009 e in particolare nella Tabella A.

Innanzitutto, esegue, nell’ambito di specifiche istruzioni e con responsabilità connessa alla corretta esecuzione del proprio lavoro, attività caratterizzata da procedure ben definite che richiedono preparazione non specialistica.

Inoltre, è addetto ai servizi generali della scuola con compiti di:

  • accoglienza e sorveglianza nei confronti degli alunni, nei periodi immediatamente antecedenti e successivi all’orario delle attività didattiche e durante la ricreazione, e del pubblico;
  • pulizia dei locali, degli spazi scolastici e degli arredi;
  • vigilanza sugli alunni, compresa l’ordinaria vigilanza e l’assistenza necessaria durante il pasto nelle mense scolastiche;
  • custodia e sorveglianza generica sui locali scolastici;
  • collaborazione con i docenti.

Presta anche ausilio materiale agli alunni portatori di handicap nell’accesso dalle aree esterne alle strutture scolastiche, all’interno e nell’uscita da esse, nonché nell’uso dei servizi igienici e nella cura dell’igiene personale anche con riferimento alle attività previste dall’art. 47, vale a dire incarichi specifici che comportano l’assunzione di responsabilità ulteriori e svolgimento di compiti di particolare responsabilità, rischio o disagio, necessari per la realizzazione del piano dell’offerta formativa, come descritto dal piano delle attività.

VAI ALLA SEZIONE GRADUATORIE ATA