Home Precari Graduatorie ATA: differenze tra terza fascia e 24 mesi

Graduatorie ATA: differenze tra terza fascia e 24 mesi

CONDIVIDI

Il personale ATA viene reclutato con un procedimento basato su graduatorie.

Le graduatorie si dividono in:

Icotea
  • Graduatorie di circolo e d’istituto per le assunzioni a tempo determinato e le supplenze
  • Graduatorie ed elenchi proviciali per assunzioni a tempo indeterminato e assegnazioni di supplenze annuali e/o temporanee.

In questo periodo il personale ATA è interessato da due bandi: uno riguarda l’aggiornamento delle graduatorie di terza fascia, l’altro i cosiddetti concorsi 24 mesi.

Per entrambi i bandi ci si può candidare per diversi profili:

  • collaboratori scolastici
  • assistenti amministrativi
  • assistenti tecnici
  • guardarobieri
  • infermieri
  • cuochi
  • addetti all’azienda agraria.

Vediamo le differenze.

Graduatorie terza fascia ATA

Le graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia del personale ATA vengono utilizzate dalle scuole per coprire le supplenze temporanee per la sostituzione del personale temporaneamente assente e per la copertura di posti resisi disponibili, per qualsiasi causa, dopo il 31 dicembre di ciascun anno.

In questo periodo si stanno aggiornando le graduatorie che serviranno dall’a.s. 2021/22 all’a.s. 2023/2024.

Per poter accedere a queste graduatorie, è necessario presentare domanda on-line, attraverso il portale POLIS del Ministero dell’Istruzione, entro il 22 aprile 2021. Ovviamente è necessario essere in possesso dei requisiti richiesti per i vari profili professionali, ai sensi del D.M. n. 50/2021.

La playlist con tutte le guide

Graduatorie 24 mesi ATA

Annualmente, gli Uffici Scolastici Regionali indicono concorsi per soli titoli per l’accesso ai profili professionali del personale ATA dell’area A e B.

I candidati già inclusi o che concorrono per l’inclusione nella graduatoria provinciale permanente hanno titolo a essere inseriti nella prima fascia delle corrispondenti graduatorie di circolo e di istituto per le supplenze temporanee della medesima provincia.

A tal fine i candidati interessati devono produrre l’apposita domanda per la scelta delle istituzioni scolastiche, inclusi i CPIA., in cui intendano figurare.

Secondo la nota per quest’anno scolastico i bandi dovranno essere pubblicati entro il 22 aprile.

Le domande di ammissione potranno essere presentate unicamente, a pena di esclusione, in modalità telematica attraverso il servizio “Istanze on Line (POLIS)”, raggiungibile direttamente dall’home page del sito internet del Ministero (www.miur.gov.it), sezione “Servizi” o, in alternativa, tramite il seguente percorso “Argomenti e Servizi > Servizi online >lettera I > Istanze on line” dalle ore 8,00 del giorno 23 aprile 2021 fino alle ore 23,59 del giorno 14 maggio 2021.