Home Graduatorie Graduatorie III fascia Ata: in arrivo chiarimenti Miur su valutazione domande

Graduatorie III fascia Ata: in arrivo chiarimenti Miur su valutazione domande

CONDIVIDI

Nel pomeriggio di ieri, 2 febbraio 2015, si è svolto al Miur un incontro con le Organizzazioni sindacali per affrontare alcune questioni relative alla valutazione delle domande per le graduatorie di III fascia ATA.

Secondo il resoconto della Flc Cgil, tra i temi affrontati, uno dei più importanti riguarda la questione del depennamento, con richiesta d’inserimento in altra provincia per coloro che al momento sono titolari di un contratto.

Il problema è questo: chi attualmente è titolare di un contratto nella provincia di provenienza potrebbe vederselo cancellato e non lavorare più fino al prossimo anno, visto l’estremo ritardo con cui stanno uscendo le graduatorie.

ICOTEA_19_dentro articolo

Il Sindacato ha sul punto sollecitato il Miur a considerare la tardività dell’emanazione delle graduatorie definitive, rispettando pertanto la scadenza naturale del contratto.

Gli altri aspetti oggetto di precisazioni da parte del Ministero riguardano:

  • la valutazione di alcune tipologie di certificazione informatica (ECL non inserito nelle tabelle e che va escluso);
  • l’individuazione delle pubbliche amministrazioni (si deve fare riferimento al bollettino pubblicato dal’Istat);
  • i motivi di esclusione che sono solo quelli previsti dal bando, sanando le situazioni che non rientrano in quella casistica;
  • la pubblicazione del solo punteggio totale in alcune graduatorie provvisorie (sarà oggetto di verifica);
  • i necessari controlli da parte della scuola all’atto dell’individuazione. 

Su tutte queste questioni il Miur emanerà a breve una nota di chiarimento.