Home Generale “I giovani europei devono avere un ruolo attivo in politica”

“I giovani europei devono avere un ruolo attivo in politica”

CONDIVIDI

“Favorire la partecipazione politica dei giovani europei”: il monito arriva da Androulla Vassiliou, commissario europeo all’istruzione, cultura e gioventù, durante un incontro con la stampa in occasione della Conferenza europea sulla gioventù che si è aperta il 13 ottobre a Roma.

“Il deludente risultato in termini di votanti alle ultime elezioni europee fa suonare un allarme” ha avvertito Vassiliou. Che ha poi sottolineato con favore il fatto che la Conferenza ponga l’accento proprio sul “come dare ai giovani l’empowerment per favorire la loro partecipazione politica”, perché “i giovani vanno sostenuti affinché svolgano un ruolo attivo in politica”.

Icotea

Il Commissario Ue ha anche avito modo di dire che sono svariate le modalità per partecipare alle azioni politiche: “dai social media al volontariato, dalle campagne all’iscrizione ai partiti”. “Il nostro messaggio ai giovani – ha concluso la commissaria – è: non limitatevi a sedere davanti alla tv e criticare, ma assicuratevi che la vostra voce sia ascoltata”. Facile a dirsi, molto meno a compiersi…