Home Generale I Lincei passano al vaglio i farmaci anti Covid

I Lincei passano al vaglio i farmaci anti Covid

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Gli esperti della Commissione Covid-19 dell’Accademia Nazionale dei Lincei pubblicano un documento nel quale sono passati al vaglio le prove scientifiche disponibili sulla efficacia dei farmaci anticovid e nello specifico scrivono che vanno bene i corticosteroidi come il desametasone, ma no agli antimalarici come idrossiclorochina e clorochina; bene l’eparina ai ricoverati, mentre bisogna attendere i risultati sull’aspirina a basse dosi; e ancora anticorpi neutralizzanti, Ace-inibitori, antinfiammatori. 

Secondo i Lincei è “necessario condurre studi clinici rigorosi sui farmaci candidati alla cura di Covid-19: solo questi possono fornire dati scientifici sufficienti e valutabili in modo preciso, che permettano di distinguere tra episodi aneddotici e prove scientifiche. In assenza di questi studi e in circostanze di alta pressione come le attuali, subentra il rischio di seminare confusione tra i medici”.

Questo nuovo documento dei Lincei  “non intende raccomandare alcun farmaco sperimentale, ma esaminare le evidenze a sostegno dell’efficacia e della sicurezza dei trattamenti farmacologici, evidenziare la posizione ufficiale delle autorità sanitarie e dei comitati di esperti in relazione a ciascun farmaco o classe di farmaci considerati, e menzionare brevemente gli studi in corso registrati su clinicaltrials.gov o sul registro dell’Oms”.

ICOTEA_19_dentro articolo
Preparazione concorso ordinario inglese