Home La Tecnica consiglia I ragazzi e la gestione del denaro: come spendono la paghetta i...

I ragazzi e la gestione del denaro: come spendono la paghetta i teenager italiani?

CONDIVIDI

Il Ministero della Pubblica Istruzione, con il supporto di Poste Italiane e Visa, ha di recente condotto uno studio* sul rapporto dei ragazzi con il denaro, indagando sulle abitudini di spesa dei teenager in Italia per capire meglio le esigenze e le necessità sia dei giovani studenti sia delle loro famiglie.

Lo studio ha evidenziato che i teenager italiani utilizzano i soldi ricevuti dai genitori prevalentemente per le piccole spese personali, in particolare quelle legate allo svago e al divertimento. Sia che i soldi vengano dati a cadenza fissa con una paghetta, sia che si tratti di una piccola somma che i genitori concedono a seguito di una richiesta specifica, i ragazzi spendono il proprio budget in oltre l’80% dei casi per le uscite serali con gli amici.

Analizzando quanto emerso dalla ricerca, quasi il 50% dei teenager usa i soldi dei genitori per andare al cinema, oltre il 30% per acquistare abbigliamento e accessori e il 25% circa per acquistare libri o accessori tecnologici. Proprio in questa ottica il Miur, nel contesto delle sue iniziative rivolte a supportare l’educazione finanziaria degli studenti e a favorire i primi approcci all’utilizzo della moneta elettronica, ha deciso di arricchire la Carta dello Studente “IoStudio” – lanciata nel 2008 per dotare gli studenti delle scuole secondarie di II grado di un badge identificativo in grado di attestare lo status di studente e favorire l’accesso agevolato a iniziative e servizi culturali – delle funzioni di carta ricaricabile prepagata, grazie alla collaborazione con Poste Italiane e Visa.

ICOTEA_19_dentro articolo

Parallelamente è stata sviluppata una rete di partner del progetto IoStudio, che conta oltre 50.000 esercenti sul territorio nazionale e accordi con realtà quali Trenitalia, Grimaldi Lines, EF, Kaplan, AICA, Associazione Librai Italiana, FAI e molti altri, per assicurare agli studenti sconti e vantaggi che riguardano le categorie merceologiche di maggiore interesse per la loro fascia di età. Al link Iostudio.pubblica.istruzione.it/le-offerte sono consultabili tutte le offerte appositamente studiate per studenti: si passa dal cinema ai libri, ai prodotti tecnologici e non mancano gli sconti legati alle occasioni di divertimento e svago o ai viaggi, come parchi acquatici, ostelli e hotel. Un ampio ventaglio di offerte e servizi pensati non solo per sostenere con sconti e promozioni il budget dei nuclei familiari dei teenager, ma anche per aiutare i ragazzi nelle loro prime esperienze di gestione delle risorse finanziarie disponibili e del risparmio.

* L’indagine è stata effettuata tramite interviste on line svolte con metodologia CAWI sul Panel Lightspeed. Il fieldwork si è svolto nel Q4-2015