Home Archivio storico 1998-2013 Generico Il carretto di Sicilia: una storia da raccontare

Il carretto di Sicilia: una storia da raccontare

CONDIVIDI
  • Credion

Il progetto, realizzato dall’Associazione culturale "Carretto Arte Sicilia" di San Gregorio in collaborazione con la Provincia regionale di Catania, intende anche rappresentare un momento di incontro tra il mondo della scuola e quello del lavoro attraverso la riscoperta degli antichi mestieri artigiani.
La premiazione dei migliori lavori svolti dagli alunni della scuola media e delle ultime classi delle elementari dell’Istituto comprensivo "S. Domenico Savio" di S. Gregorio sul tema "La nascita del mito: il carretto di Sicilia" si svolgerà, con inizio alle ore 10.30, nella sede dell’istituto, in Via Sgroppillo, alla presenza dell’assessore alle Attività e Beni culturali, Giuseppe Cutuli, e del presidente dell’Associazione "Carretto Arte Sicilia", Domenico Pugliesi..

Il progetto avvia un percorso storico e didattico per il recupero e la valorizzazione dell’arte del carretto siciliano. Particolari attenzioni sono state riservate all’ambientazione, alle tradizioni popolari e al folklore, con riferimenti precisi al contesto storico e sociale. Fondamentale il ruolo svolto dai maestri artigiani, i quali, attraverso le loro opere d’arte, hanno permesso che la storia del carretto diventasse un "mito".
Peraltro, qualche mese fa è stato inaugurato il Museo dell’Arte del Carretto Siciliano, che si trova nel capoluogo etneo (Via Luigi Capuana 38) e nel quale vengono custoditi circa 150 pezzi unici di carretto e oggetti in vetro e terracotta, realizzati e decorati, nel corso di diverse generazioni, dai "mastri" Di Mauro e Puglisi. Da umile mezzo di trasporto, il carretto diventa uno dei simboli della Sicilia, con una storia da raccontare anche a beneficio delle generazioni future.