Home I lettori ci scrivono Il Comitato Nazionale Pro-PAS per docenti di ruolo avvia i ricorsi al...

Il Comitato Nazionale Pro-PAS per docenti di ruolo avvia i ricorsi al Giudice del Lavoro

CONDIVIDI
  • Credion

Il Comitato Nazionale Pro-PAS per docenti di ruolo avvia i ricorsi al Giudice del Lavoro .

Lo annuncia il coordinatore Prof. Roberto Guastella in sintonìa con il Sindacato scuola ACA (Associazione civilmente attiva) – USAE (Unione Sindacati Autonomi Europei).

Icotea

In quanto docenti di ruolo da dodici anni siamo abbandonati a noi stessi e subiamo GRAVISSIME ingiustizie.

Nel momento in cui si parla di merito e di formazione obbligatoria, noi docenti di ruolo (con concorsi alle spalle,  esperienza, professionalità didattica e burocratica,  che avremmo voluto acquisire “altra abilitazione” per poter insegnare in altro ordine di scuola o classe di concorso, siamo stati INGIUSTAMENTE PRIVATI dal partecipare ai PAS (Percorsi Abilitanti Speciali) con GRAVI RIPERCUSSIONI PROFESSIONALI.

La stessa giurisprudenza conferma quanto da noi sostenuto, infatti il D.D.G. n. 58/2013 che istituiva i PAS prevedevano:

  1. L’impossibilità di presentare domanda per i docenti di ruolo;
  2. Almeno 540gg di servizio di cui uno nella classe di concorso per la quale si chiede l’abilitazione;

TUTTI lacci e laccetti sciolti dalla giustizia amministrativa infatti:

  1. Il Consiglio di Stato ha dichiarato illegittima l’esclusione dai PAS dei docenti di ruolo in quanto la Direttiva 1999/70/CE  esclude ogni discriminazione tra lavoratori precari e stabilizzati. Col vincolo posto dal Ministero si è creato un VANTAGGIO al personale precario a scapito dei diritti di quello stabilizzato, privando quest’ultimodalla possibilità di migliorare la propria professionalità attraverso l’acquisizione di un’ulteriore abilitazione.
  2. Sempre il C.d.S con Ordinanza n. 4420/2014 del 2 ottobre 2014 ha ammesso ai corsi Pas alcuni docenti di ruolo privi del servizio specifico;
  3. Il TAR Campania accolse i ricorsidi docenti di ruolo che si erano visti destinatari di provvedimenti di esclusione emanati dall’USR Campania ammettendoli con riserva (poi sciolta e abilitatesi).

Sulla base di questi che sono solo alcuni dei provvedimenti giudiziari emanati, noi docenti di ruolo INGABBIATI e  BEFFATI INGIUSTAMENTE proponiamo ricorso al Giudice del Lavoro proponendo istanza cautelare con l’obiettivo di essere ammessi a partecipare ai prossimi bandi PAS senza selezione così come è stato per i docenti precari.

Gli interessati possono rivolgersi entro il 28 Giugno 2015 al coordinatore Nazionale del Comitato Pro-PAS (docenti ingabbiati) tramite email all’indirizzo [email protected], oppure iscrivendosi al gruppo facebook  https://www.facebook.com/groups/675631892534465/ o ancora scrivendo all’ACA-USAE indirizzo[email protected]  sito web https://sites.google.com/site/acascuola/