Home Pensionamento e previdenza Il Direttore di Espero scrive ai neo assunti

Il Direttore di Espero scrive ai neo assunti

CONDIVIDI

“Caro/a amico/a,

per te che stai iniziando un nuovo rapporto di lavoro, spero che questa lettera possa essere di aiuto a prendere una decisione giusta e vantaggiosa per la tua futura pensione”.

Icotea

Così inizia la lettera che il Direttore di Espero indirizza ai neo assunti del Comparto Scuola per illustrare i vantaggi dell’adesione al Fondo che ad oggi conta più di 100.000 aderenti.

“L’iscrizione al Fondo – spiega il comunicato – determina, infatti, l’obbligo per il datore di lavoro al versamento dei contributi aggiuntivi pari all’1% della retribuzione utile ai fini del calcolo del TFR”: si tratta di un beneficio poiché, con l’adesione, si raddoppia la quota dell’accantonamento.

Altri vantaggi sono il riconoscimento della deducibilità, ai fini fiscali, dei contributi versati al Fondo, e la tassazione agevolata dei rendimenti e delle prestazioni erogate in forma di rendita/capitale.

Per aderire ad Espero è sufficiente accedere ai servizi self service del Portale NoiPA, selezionando “Previdenza complementare”.