Home Attualità Il docente senza green pass non può stare in classe, Floridia: “lavori...

Il docente senza green pass non può stare in classe, Floridia: “lavori in biblioteca”

CONDIVIDI
  • Credion

Il decreto in Gazzetta Ufficiale dal 6 agosto, ha ufficializzato tutte le misure che entreranno in vigore a partire da settembre per garantire il rientro in classe in presenza in sicurezza. Una su tutte, la questione del Green Pass obbligatorio a scuola, con tanto di sospensione dello stipendio in caso non venga presentato.

In un’intervista al Corriere della Sera, la sottosegretaria all’Istruzione Barbara Floridia ha avanzato alcune proposte per i docenti che non sono in possesso di green pass: “Sono favorevole al green pass e anche al fatto che si debbano prendere provvedimenti per omesso controllo o per assenza del green pass. Ma non con le sanzioni amministrative”.

Icotea

Secondo l’esponente del Movimento 5 Stelle ci potrebbe essere una soluzione alternativa alle multe: “Un modo potrebbe essere quello di spostare le persone senza il green pass in luoghi dove non ci sono contatti con i ragazzi. Penso alle biblioteche, ai laboratori, alle segreterie per programmazione e progettualità didattiche. E poi dobbiamo pensare che non saranno tanti quelli che non avranno il green pass.”

Per quanto riguarda le sanzioni previste per i presidi, Barbara Floridia dichiara di non essere d’accordo: “No, non è questa la strada. Intanto bisogna capire chi controlla chi. Come si fa a capire che un dirigente scolastico ha omesso il controllo? Non è chiara la norma. Bisogna ragionare su una soluzione alternativa che non può essere eccessivamente gravosa per i dirigenti scolastici”.