Home Sicurezza ed edilizia scolastica Il paradosso di una scuola giudicata non sicura

Il paradosso di una scuola giudicata non sicura

CONDIVIDI
  • Credion

In un sito web siciliano si parla di una storia di sicurezza strutturale riferita ad un edificio scolastico del messinese.

Nell’articolo si scrive (http://ilmattinodisicilia.it/20097-scuole-sicurezza-la-paradossale-storia-della-giacomo-leopardi-minissale/): “per quasi due mesi non hanno avuto una scuola dove fare lezione, adesso sono rientrati nello stesso plesso che a novembre l’Ispettorato territoriale del lavoro aveva certificato come luogo di lavoro non sicuro, perché a rischio crollo in caso di evento sismico. Sono i 440 alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado ‘Giacomo Leopardi’ di Minissale, nella zona sud di Messina, che si sono trovati al centro di una vicenda dove sostanzialmente, per andare avanti, si è dovuti tornare al punto di partenza. Il provvedimento restrittivo dell’Ufficio territoriale è arrivato dopo che una nota del Dipartimento manutenzione Immobili Comunali, stabiliva lo spostamento del seggio elettorale per il referendum del 4 dicembre dalla Leopardi al Policlinico, per problemi di sicurezza”.

Icotea