Home Sicurezza ed edilizia scolastica Il sottosegretario: lo sblocco del Patto di Stabilità sta portando risultati concreti

Il sottosegretario: lo sblocco del Patto di Stabilità sta portando risultati concreti

CONDIVIDI
  • Credion

“Grazie all’azione che stiamo portando avanti – ha sottolineato Faraone – gli studenti di questa scuola possono usufruire di una nuova palestra e anche di quattro aule in più, di cui due già completate. Questa è la dimostrazione che stiamo andando nella giusta direzione”. A dirlo il sottosegretario all’istruzione Davide Faraone, inaugurando la nuova palestra dell’Istituto comprensivo di San Giorgio Di Piano, in provincia di Bologna, che aveva subito danni a causa del sisma e che era stato dichiarato, in seguito ai controlli, non sicura.

La soddisfazione dei Faraone è stata condivisa dalla responsabile Scuola Pd, Francesca Puglisi, dal sindaco, del dirigente scolastico e di Stefano Versari, vice direttore generale Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna. Secondo il sottosegretario, inoltre, questa palestra rappresenta uno dei tanti esempi di assistenza concreta dello Stato sul fronte degli edifici scolastici. “Nuovi spazi e più sicurezza. Grazie allo sblocco del Patto di stabilità voluto dal governo Renzi arrivano risultati concreti nei territori rispetto all’edilizia scolastica”.

Icotea

Le parole di Faraone non sembrano quindi curarsi delle polemiche giunte a seguito del ritiro, alla Camera, dell’emendamento alla Legge di Stabilità che avrebbe sbloccato il patto di stabilità per le Province in materia di edilizia scolastica: al provvedimento erano interessati circa 5mila istituti scolastici superiori e 2 milioni e mezzo di allievi (quelli che li frequentano), molti dei quali avrebbero potuto avere gli attesi interventi di manutenzione. “E’ una brutta notizia”, ha detto il deputato Pd, Davide Mattiello, che ha proposto l’emendamento.