Home Attualità Immissioni in ruolo, 50 ore di formazione per allineare i docenti neoassunti...

Immissioni in ruolo, 50 ore di formazione per allineare i docenti neoassunti alla scuola del Covid

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Quale formazione a seguito delle immissioni in ruolo?

“I docenti neoassunti dovranno essere in grado, da subito, di avere piena conoscenza delle misure previste nonché degli strumenti e delle metodologie per la Didattica Digitale Integrata (DDI), in modo da garantire la continuità didattica e il diritto allo studio in qualsiasi condizione.”

Recita così la nota ministeriale n. 28730 del 21 settembre 2020 che regola la formazione dei docenti appenna immessi in ruolo.

ICOTEA_19_dentro articolo

Le 50 ore (minime) di formazione previste dal DM 850/2015 per l’anno di prova e aggiuntive alle normali ore di servizio dovranno essere impiegate anche per allineare i nuovi docenti ai protocolli che tutte le scuole stanno sperimentando in questi giorni, e con una certa priorità (“da subito”), perché un’eventuale nuova emergenza possa essere gestita con la massima efficienza.

Quali attività formative?

A seguito delle immissioni in ruolo, ecco i tre ambiti formativi entro i quali verranno impiegate le 50 ore.

  • attività formative in presenza con particolare riguardo alla didattica laboratoriale;
  • lavoro sul campo del neoassunto e osservazione da parte del tutor nella forma della peer review;
  • rielaborazione professionale del “bilancio di competenze”, del “portfolio professionale” e del patto per lo sviluppo formativo secondo i modelli digitali della piattaforma INDIRE.

Preparazione concorso ordinario inglese