Home Attualità Imola, inaugurata l’aula CAD 3D: quando la tecnologia diventa didattica, grazie alle...

Imola, inaugurata l’aula CAD 3D: quando la tecnologia diventa didattica, grazie alle donazioni

CONDIVIDI

E’ stata inaugurata ad Imola la nuovissima e super tecnologica aula CAD 3D.

Donata dal gruppo SACMI all’ITIS Alberghetti di Imola, consentirà di offrire agli studenti percorsi formativi all’avanguardia e favorire l’inserimento dei ragazzi negli ambienti industriali 4.0.

ICOTEA_19_dentro articolo

Quello che si è vissuto nella cittadina romagnola, è stato l’utimo step di una collaborazione di lungo corso che ha visto infatti, l’azienda, aver sostenuto in passato la realizzazione della prima aula CAD in dotazione all’Istituto. Sacmi ha colto l’occasione della necessità di un adeguamento tecnologico dell’aula per sostenere questo ulteriore percorso, funzionale ad offrire agli studenti strumenti di alto livello per accompagnare i programmi didattici nell’ambito del percorso tecnico previsto nell’iter scolastico.

L’ampio laboratorio è dotato di 30 postazioni per gli studenti, di una postazione per il docente e di un server dedicato. Tutti i computer sono collegati in rete ed hanno la possibilità di accedere al database centralizzato.

Su ogni macchina è installato un programma CAD 3D avanzato, funzionale a fornire agli studenti le competenze necessarie alla creazione, modifica e rappresentazione dei modelli tridimensionali, con particolare attenzione alle nuove funzioni di gestione dell’ambiente di lavoro nello spazio 3D introdotte nelle ultime versioni di AutoCAD.

A completare la fornitura di dispositivi innovativi, anche un videoproiettore collegato al server centrale che consente ai docenti la possibilità di svolgere lezioni multimediali favorendo la partecipazione degli studenti.

La nuova aula CAD anticipa inoltre, lo sviluppo di laboratori tecnologicamente avanzati che verranno allestiti nei prossimi mesi e resi disponibili, oltre che agli allievi dell’Istituto, ad Enti formativi ed Imprese del territorio e all’Università di Bologna.

“Mi aspetto che gli studenti abbiano voglia di fare con le tecnologie più avanzate e che le imprese continuino a fare investimenti per i giovani”, ha affermato nel suo intervento durante l’inaugurazione il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti.

“In questo modo – ha proseguito il ministro parlando della sinergia vincente scuola, aziende e territorio “i ragazzi conosceranno meglio se stessi, le loro aspirazioni, ma poi avranno bisogno di opportunità di lavoro”.

Qual è il miglior investimento per le imprese, se non quella nella formazione dei giovani per migliorare le proprie future performances?

 

{loadposition eb-valore-formativo}

 

 

{loadposition facebook}