Home Attualità Iscrizioni alunni 2022/23, ecco le prime indicazioni operative della circolare ministeriale

Iscrizioni alunni 2022/23, ecco le prime indicazioni operative della circolare ministeriale

CONDIVIDI
  • Credion

Come abbiamo già anticipato, nella giornata del 29 novembre il Ministero ha presentato alle organizzazioni sindacali la bozza della circolare sulle iscrizioni (assenti alla riunione Cgil, Uil, Snals e Gilda che hanno interrotto le relazioni sindacali dopo la proclamazione dello stato di mobilitazione).

Le famiglie potranno presentare domanda di iscrizione tra il 4 e il 28 gennaio.
Come sempre le iscrizioni vanno presentate on line con alcune eccezioni, elencate con precisione nella circolare stessa:

  • sezioni della scuola dell’infanzia;
  • scuole della Valle d’Aosta e delle Province autonome di Trento e Bolzano;
    classi terze dei licei artistici e degli istituti tecnici;
  • percorso di specializzazione per “Enotecnico” degli istituti tecnici del settore tecnologico a indirizzo “Agraria, agroalimentare e agroindustria”, articolazione “Viticoltura ed enologia”;
  • percorsi di istruzione per gli adulti, ivi compresi quelli attivati presso gli istituti di prevenzione e pena;
  • alunni/studenti in fase di preadozione, per i quali l’iscrizione è effettuata dalla famiglia affidataria direttamente presso l’istituzione scolastica prescelta.

Le domande di iscrizione – chiarisce la circolare – sono accolte entro il limite massimo dei posti complessivamente disponibili nella singola istituzione scolastica, definito in base alle risorse dell’organico dell’autonomia e al numero e alla capienza delle aule, anche in ragione dei piani di utilizzo degli edifici scolastici. A tal fine, la collaborazione tra scuole ed Enti locali consente di definire in anticipo le condizioni per l’accoglimento delle domande, con le variazioni che di anno in anno possono rendersi necessarie”.

Icotea

Fra gli adempimenti delle scuole, la nota ministeriale ricorda quello relativo al controllo vaccinale sugli alunni che prevede, tra l’altro, l’invio da parte dei dirigenti scolastici alle aziende sanitarie locali territorialmente competenti, entro il 10 marzo 2022, dell’elenco degli iscritti sino a sedici anni di età e dei minori stranieri non accompagnati.
La circolare ricorda poi che è compito del dirigente scolastico “individuare il numero massimo di iscrizioni accoglibili, in ragione delle risorse di organico nonché del numero e della capienza delle aule e degli spazi disponibili”.
Prima dell’acquisizione delle iscrizioni  la scuola deve quindi definire i criteri di precedenza nell’ammissione, mediante delibera del Consiglio di istituto da rendere pubblica con affissione all’albo, con pubblicazione sul sito web dell’istituzione scolastica e, per le iscrizioni on line, in apposita sezione del modulo di iscrizione personalizzato dalla scuola.