Home Archivio storico 1998-2013 Generico Iscrizioni: moduli “on line”

Iscrizioni: moduli “on line”

CONDIVIDI
  • Credion


Il Ministero dell’Istruzione, con lettera circolare del 20 dicembre 2002, prot. n. 3462, del Dipartimento per i Servizi nel Territorio, ha fissato i termini, oltre che per le iscrizioni alla scuola dell’infanzia e alle classi delle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2003/2004, per produrre le istanze di ammissione agli esami per l’anno scolastico in corso.

Nell’ambito degli istituti comprensivi di scuola elementare e media non è richiesta la domanda di iscrizione alla prima classe della scuola di istruzione secondaria di I grado da parte degli alunni che hanno frequentato nello stesso istituto la V classe elementare. Se, invece, l’iscrizione viene effettuata presso un’altro istituto sussiste l’obbligo di presentare formale domanda di iscrizione.
Occorre precisare che l’età utile per l’iscrizione alle scuole dell’infanzia e alle classi iniziali delle scuole elementari è tuttora disciplinata dalle norme che prevedono per la scuola dell’infanzia il compimento di 3 anni d’età entro il 31 gennaio dell’anno scolastico di riferimento e per la classe prima della scuola elementare il compimento di 6 anni di età entro il 31 dicembre sempre dell’anno scolastico di riferimento. La lettera circolare del 20 dicembre 2002 sottolinea che, in caso di novità, verranno fornite ulteriori istruzioni e indicazioni sia in rapporto all’iter del disegno di legge delega n. 1306 relativo alla riforma degli ordinamenti scolastici, sia con riguardo all’eventuale prosieguo e/o rinnovo delle sperimentazioni in corso.
Il termine per l’effettuazione delle iscrizioni ai corsi per adulti finalizzati all’alfabetizzazione culturale, ai corsi di scuola media per adulti (150 ore), ai corsi serali presso gli istituti d’istruzione secondaria superiore, nonché ai corsi aventi ad oggetto l’attuazione di progetti di sperimentazione finalizzati a favorire il rientro degli adulti nel sistema formativo, scadrà, invece, il 31 maggio 2003, salvo specifici casi relativi a situazioni eccezionali. Tale termine non è applicabile ai fini dell’ammissione ai corsi a carattere modulare, rientranti nell’offerta formativa libera e non curriculare delle singole istituzioni scolastiche.

Per l’iscrizione alla prima classe degli istituti d’istruzione secondaria superiore (da effettuare in un solo istituto), vanno osservate le procedure di seguito indicate: le domande di iscrizione degli alunni frequentanti la terza classe delle scuole medie statali, paritarie, pareggiate e legalmente riconosciute, indirizzate agli istituti superiori statali, paritari, pareggiati o legalmente riconosciuti, debbono essere presentate al capo d’istituto della scuola media frequentata, il quale provvede immediatamente a trasmetterle ai capi degli istituti di istruzione secondaria superiore prescelti.
Questi ultimi, all’inizio dell’anno scolastico riserveranno particolare attenzione alle situazioni dei rispettivi iscritti al fine di verificare il reale assolvimento dell’obbligo da parte degli stessi. In tale ottica valuteranno le iniziative più idonee da adottare, anche con la collaborazione degli enti locali e dei livelli istituzionali competenti. Per la verifica dell’adempimento dell’obbligo nella scuola elementare e in quella di istruzione secondaria di I grado continuano a valere le disposizioni di cui alla circolare n. 400 del 31 dicembre 1991.
Nel caso di mancata presentazione della domanda di iscrizione all’istituto di istruzione secondaria di II grado, spetterà, all’inizio dell’anno scolastico, al capo d’istituto della scuola media competente l’accertamento delle relative cause, al fine dell’attivazione degli interventi necessari (segnalazione ai responsabili degli uffici scolastici territoriali e ai competenti enti locali).
I capi d’istituto di scuola media sono tenuti all’incombenza sopra accennata anche nei confronti di coloro che fanno domanda per sostenere gli esami di licenza media in qualità di candidati privatisti, i quali, se soggetti all’obbligo scolastico nell’anno 2003/2004, devono produrre anche la richiesta di iscrizione alla scuola secondaria superiore.
I genitori o chi esercita la potestà, che intendano provvedere privatamente o direttamente all’istruzione dell’obbligato, secondo le norme vigenti, devono rilasciare apposita dichiarazione al capo d’istituto della scuola interessata, da rinnovare anno per anno. Tale obbligo si intende riferito anche al caso di iscrizione alle scuole pareggiate, legalmente riconosciute e paritarie.
Il termine del 25 gennaio si riferisce anche agli alunni che desiderino frequentare i corsi di scuola media ad indirizzo musicale ricondotti ad ordinamento con D.M. del 6 agosto 1999. Le relative prove attitudinali dovranno essere attivate dai Direttori degli Uffici scolastici regionali e dai capi d’istituto delle scuole medie interessate e svolgersi improrogabilmente entro il 14 febbraio 2003. Per gli alunni che non abbiano superato le prove attitudinali di cui sopra e desiderino iscriversi ad altra scuola media, la scadenza è fissata al 28 febbraio 2003.

Per le iscrizioni possono essere utilizzati i modelli di domanda contenuti nel sito ministeriale (
www.istruzione.it, alla voce "Iscrizione on line" riportata nella colonna di sinistra del sito internet del Ministero dell’Istruzione).

Per quanto riguarda l’iscrizione agli esami per il corrente anno scolastico 2002/2003, la lettera circolare prot. 3462 ricorda che per i candidati esterni agli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore il termine per la presentazione della relativa domanda era già stato stabilito al 30 novembre 2002 dalla circolare ministeriale n. 122 del 12 novembre 2002.
Eventuali domande tardive sono prese in considerazione dai Direttori degli Uffici scolastici regionali, limitatamente a casi di gravi e documentati motivi, sempre che pervengano entro il 31 gennaio 2003 (questo termine è valido anche nel caso di alunni delle penultime classi che intendano sostenere l’esame di Stato con abbreviazione del corso di studi per merito o obblighi di leva). Limitatamente a coloro che cessano la frequenza dell’ultimo anno di corso dopo il 31 gennaio e prima del 15 marzo, il predetto termine è differito al 20 marzo.
Entro il 25 gennaio 2003 devono presentare domanda i candidati esterni agli esami di qualsiasi tipo, esclusi quelli di Stato conclusivi dei corsi di istruzione secondaria superiore.

Icotea