Home Generale Iscrizioni on-line, quello che devono fare le scuole

Iscrizioni on-line, quello che devono fare le scuole

CONDIVIDI
  • Credion

Da ieri sono chiuse le funzioni per le famiglie per le iscrizioni alle classi prime dell’a.s. 2017/2018.

Solo per i comuni colpiti dal sisma e dal maltempo è prevista una nuova finestra dal 13 febbraio al 7 marzo.

Icotea

Con la chiusura delle iscrizioni on-line, si apre una nuova fase per le scuole, di destinazione e provenienza, che dovranno gestire le domande.

Riportiamo la tabella di sintesi delle attività contenuta nella nota 300 del 6 febbraio 2017:

PERIODO ATTIVITÀ
dal 07/02/2017 al 14/02/2017 le scuole di destinazione possono inserire le domande di iscrizione rimaste in sospeso accedendo dal portale SIDI a “Iscrizioni on line” (Supporto alle famiglie). Tale data è improrogabile in quanto connessa all’avvio delle procedure per la definizione degli organici.
dal 15/02/2017 le scuole paritarie hanno a disposizione nel SIDI la funzione di “Iscrizione diretta” per inserire le domande pervenute, necessaria per le scuole che non hanno aderito al sistema delle iscrizioni on line
dal 07/02/2017 al 26/02/2017

le scuole di destinazione smistamento funzioni delle domande procedono all’accettazione o ricevute tramite le apposite

dal 27/02/2017 al 01/03/2017 viene eseguita in automatico, da parte del sistema, l’accettazione d’ufficio di tutte le domande di iscrizione in carico (“Inoltrate”) alle scuole che non sono state accettate
dal 02/03/2017 per tutte le scuole è a disposizione nel SIDI la funzione di “Iscrizione diretta” per inserire le domande pervenute
dal 13/03/2017 al 16/03/2017 viene chiusa a tutti gli utenti (scuole/CFP) l’area “Gestione iscrizioni”, per consentire la migrazione di tutte le domande di iscrizione sui codici scuola validi per l’anno scolastico 2017/2018
a partire dal 17/03/2017 vengono nuovamente messe a disposizione delle segreterie scolastiche le funzioni SIDI per la gestione delle iscrizioni