Home Attualità Italiani ultimi in Europa nell’Inglese

Italiani ultimi in Europa nell’Inglese

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Resi noti i risultati dell’ultima ricerca EF Education First che ha pubblicato la 7a edizione dell’Indice di Conoscenza della Lingua Inglese

Si tratta del più ampio rapporto internazionale sulla padronanza dell’inglese nel mondo.

La presentazione ufficiale dell’EF EPI 2017 è avvenuta a Londra presso la Camera dei Comuni del Parlamento inglese, con un intervento del Prof. Sebastian Faulks, menbro della Royal Society of Literature, sull’importanza dell’inglese come competenza essenziale e asset chiave per la crescita e la prosperità di una nazione.

“Dati i grossi investimenti che famiglie, governi e aziende fanno nella formazione in inglese, l’indagine EF EPI si pone come utile spunto di riflessione per realizzare un piano di miglioramento della padronanza dell’inglese di ogni paese”: dicono i responsabili.

ICOTEA_19_dentro articolo

“Nell’attuale economia globale, i benefici che derivano dal conoscere l’inglese hanno un impatto che supera ogni confine. Per questo gli investimenti previsti dal sistema educativo per l’insegnamento dell’inglese in Italia devono continuare, sia nella formazione e aggiornamento dei docenti, che favorendo sempre più gli scambi culturali e le esperienze di  soggiorno studio all’estero.”

Insieme al rapporto EF EPI generale, viene pubblicato anche l’Indice di Conoscenza dell’Inglese per le Scuole (EPI-s), che analizza le competenze linguistiche di studenti delle scuole superiori e università in 26 Nazioni, fra cui l’Italia.

In particolare per l’Italia vengono riportati i risultati della Rilevazione 2016 effettuata in collaborazione con il MIUR in oltre 600 scuole superiori di 10 regioni italiane, per verificare il livello linguistico degli studenti del terzo anno.

I risultati evidenziano come nelle scuole professionali il 90% degli studenti abbia un livello molto basso, pari ad A1 o A2.

Molto ampie sono inoltre le differenze tra le diverse regioni, in linea con il trend della ricerca principale: gli studenti dell’Emilia-Romagna hanno il livello di inglese migliore, mentre la Sardegna, rispetto all’Emilia-Romagna, ha il doppio di studenti di livello A1.

Questo l’Indice di Conoscenza della Lingua Inglese

Classifica Paese Livello di competenza EF EPI

1 Olanda Alto

2 Svezia Alto

3 Danimarca Alto

4 Norvegia Alto

5 Singapore Alto

6 Finlandia Alto

7 Lussemburgo Alto

8 Sud Africa Alto

9 Germania Buono

10 Austria Buono

11 Polonia Buono

12 Belgio Buono

13 Malesia Buono

14 Svizzera Buono

15 Filippine Buono

16 Serbia Buono

17 Romania Buono

18 Portogallo Buono

19 Ungheria Buono

20 Repubblica Ceca Buono

21 Slovacchia Buono

22 Bulgaria Medio

23 Grecia Medio

24 Lituania Medio

25 Argentina Medio

26 Repubblica Dominicana Medio

27 India Medio

28 Spagna Medio

29 Hong Kong Medio

30 Corea del Sud Medio

31 Nigeria Medio

32 Francia Medio

33 Italia Medio

34 Vietnam Medio

35 Costa Rica Medio

36 Cina Basso

37 Giappone Basso

38 Russia Basso

39 Indonesia Basso

40 Taiwan Basso

seguono

41 Brasile Basso 42 Macau Basso 43 Uruguay Basso 44 Messico Basso 45 Cile Basso 46 Bangladesh Basso 47 Ucraina Basso 48 Cuba Basso 49 Panama Basso 50 Perù Basso 51 Colombia Basso 52 Pakistan Basso 53 Thailandia Basso 54 Guatemala Basso 55 Ecuador Basso 56 Tunisia Basso 57 Emirati Arabi Uniti Basso 58 Siria Molto Basso 59 Qatar Molto Basso 60 Marocco Molto Basso 61 Sri Lanka Molto Basso 62 Turchia Molto Basso 63 Giordania Molto Basso 64 Azerbaijan Molto Basso 65 Iran Molto Basso 66 Egitto Molto Basso 67 Kazakistan Molto Basso 68 Venezuela Molto Basso 69 El Salvador Molto Basso 70 Oman Molto Basso 71 Mongolia Molto Basso 72 Arabia Saudita Molto Basso 73 Angola Molto Basso 74 Kuwait Molto Basso 75 Camerun Molto Basso 76 Algeria Molto Basso 77 Cambogia Molto Basso 78 Libia Molto Basso 79 Iraq Molto Basso 80 Laos Molto Basso

Preparazione concorso ordinario inglese