Home Archivio storico 1998-2013 Generico L’educazione passa anche per il calcio degli oratori: da febbraio la Junior...

L’educazione passa anche per il calcio degli oratori: da febbraio la Junior Tim Cup

CONDIVIDI
  • Credion
Coinvolgerà migliaia di ragazzi in tutta Italia, rendendo compatibile sport e educazione. È la ‘Junior Tim Cup – Il calcio negli oratori’, il torneo di calcio a 7, riservato a giovani under 14, e vedrà protagonisti gli oratori delle 16 città le cui squadre militano nella Serie A 2012-13.
L’iniziativa prenderà il via nel mese di febbraio. A Milano infatti è stato firmato il protocollo d’intesa con cui il Centro sportivo italiano, Tim e Lega Serie A “danno vita a un’importante alleanza tra lo sport di vertice e quello di base a favore della pratica del calcio in oratorio”.
L’accordo ha permesso anche l’istituzione di un fondo per promuovere il calcio negli oratori, in cui confluiranno sia parte delle ammende date a tesserati e società della Serie A dal giudice sportivo nel corso della stagione calcistica, sia un contributo di Tim nel ruolo di ‘title sponsor’ del torneo.
Il Centro sportivo italiano, Tim e la Lega Serie A si impegnano anche a creare un comitato di garanzia, “che stabilirà l’assegnazione delle risorse sul territorio a sostegno di progetti di certificata valenza educativa e che riguarderanno la formazione di educatori sportivi, il supporto a squadre giovanili, oltre alla realizzazione di nuovi impianti e la fornitura di materiale sportivo”.
Alcune partite del torneo si disputeranno negli stadi in cui giocano le squadre del massimo campionato, nel prepartita dei match di Serie A. Il primo appuntamento è per sabato 2 febbraio al San Paolo di Napoli, dove si giocherà Napoli-Catania. La fase finale della Junior Tim Cup, che vedrà scendere in campo le migliori squadre vincitrici dei tornei regionali, sarà allo stadio Olimpico di Roma in occasione della finale della Tim Cup 2013.
“Si tratta di una firma storica – ha detto il presidente del Csi, Massimo Achini – che sancisce una grande alleanza a pari dignità, in cui le parti si prendono per mano e condividono una grande responsabilità: valorizzare il calcio che si gioca in quei luoghi educativi che sono gli oratori e di considerarli un patrimonio dell’intero movimento”.
“La promozione – ha evidenziato poi il presidente della Lega Serie A, Maurizio Beretta – e lo sviluppo del calcio sul territorio deve essere una delle nostre priorità. Siamo orgogliosi di destinare una significativa percentuale delle multe del giudice sportivo per finanziare il calcio negli oratori attraverso il progetto della Junior Tim Cup, consapevoli che grazie a questa splendida iniziativa migliaia di ragazzi in tutta Italia potranno divertirsi e crescere praticando lo sport che amiamo di più”.
“Tim – ha sottolineato Carlotta Ventura, direttore Domestic media di Telecom Italia – è da sempre protagonista dello sport italiano, in particolare del mondo del calcio, con cui ha instaurato da anni un forte legame. Siamo orgogliosi di questa partnership con Lega Serie A e Csi perchè vogliamo contribuire al recupero e alla diffusione dei valori veri del calcio attraverso i ragazzi, che sono i protagonisti più genuini di questo sport.
Proprio per questo – ha aggiunto – abbiamo sviluppato una strategia sintetizzabile nel claim ‘il calcio è di chi lo ama’, che perseguiamo insieme ai più importanti protagonisti del gioco più amato e diffuso nel nostro Paese”.