Home Archivio storico 1998-2013 Generico L’Enam al vaglio della Corte dei Conti

L’Enam al vaglio della Corte dei Conti

CONDIVIDI


La relazione della Corte dei Conti n. 64/2003, depositata il 19 novembre scorso, in seguito all’esame della struttura organizzativa e dell’attività istituzionale, nonché delle documentazioni contabile e finanziaria, della situazione patrimoniale e amministrativa dell’Enam (Ente di Assistenza Magistrale), la Corte ha concluso che per l’ente, si rendono improcrastinabili le urgenti adozioni delle seguenti misure:

a

una più puntuale programmazione dell’attività istituzionale, attraverso bilanci preventivi che trovino nel consuntivo dell’esercizio precedente la base di un’effettiva stima di operatività dell’Ente nell’anno a venire allo scopo di evitare scostamenti tra quanto previsto e quanto realizzato;

ICOTEA_19_dentro articolo
b

un maggiore impegno nella razionalizzazione delle attività facenti capo al Centro Elaborazione Dati attraverso il collegamento in rete della Sede Centrale con i Comitati Provinciali .  

La Corte sollecita l’Ente, inoltre, all’osservanza scrupolosa della normativa in materia  contrattuale, "facendo più frequente ricorso a forme garantite e pubblicizzate di scelte del privato contraente, limitando l’adozione di trattative private e lavori in economia, forme che l’Ente mostra ancora di prediligere…", al completamento degli aggiornamenti degli inventari, al ridimensionamento della liquidità, "sintomo di una ancora marcata ipofunzionalità del sodalizio", l’eliminazione dell’ingente mole di residui e una più incisiva azione di vigilanza da parte degli organi centrali dell’Enam sulle strutture periferiche dell’Ente.

Per saperne di più consulta il sito internet presente in "Ulteriori approfondimenti".

CONDIVIDI