Home Precari L’esame di abilitazione con la webcam

L’esame di abilitazione con la webcam

CONDIVIDI

L’esame di abilitazione all’insegnamento si deve fare in presenza? Non è detto: in casi particolari, può essere svolto anche a distanza.

Lo sa bene un’aspirante docente toscana incinta di San Giovanni Valdarno, al settimo mese di gravidanza, che ha svolto l’esame di abilitazione all’insegnamento via webcam.

Icotea

Il fatto, sarebbe accaduto qualche giorno fa all’itis ‘Galileo Ferraris’ di dove la donna, 30 anni, insieme ad un gruppo di colleghi, era chiamata a svolgere l’esame conclusivo per acquisire l’abilitazione. Solo che si trattava della prova pratica, da eseguire in laboratorio, in una stanza off limits per le gestanti per le troppe polveri presenti nell’aria.

{loadposition eb-prova}

 

Il medico ha infatti spiegato alla futura mamma che quelle polveri potrebbero essere nocive per il nascituro. Che ha, quindi, presentato la situazione ai responsabili del concorso.

A quel punto i membri della commissione, insieme con il dirigente scolastico Lorenzo Pierazzi, hanno optato per una strada alternativa.

“L’insegnante – scrive l’Ansa – è stata fatta accomodare in una stanza sicura ed un tecnico dell’Istituto è diventato la sua ‘longa manus’ comandato a distanza dalla voce della prof che grazie ad una webcam è stata in grado di impartire le disposizioni al suo ‘avatar’ durante le varie fasi della verifica”.

 

{loadposition eb-progetti}

 

 

{loadposition facebook}