Home Generale L’Orchestra di Piazza Vittorio nelle scuole

L’Orchestra di Piazza Vittorio nelle scuole

CONDIVIDI
  • Credion

“A scuola con l’Orchestra di Piazza Vittorio” è progetto che ha visto sette degli artisti della formazione musicale (composta da 18 musicisti, che provengono da 10 Paesi diversi e parlano 9 lingue diverse) dare vita ad una serie di incontri in istituti scolastici delle periferie di Roma sull’integrazione tra culture diverse. Dopo un primo ciclo tenutosi nel novembre scorso, dal 20 maggio è partito un nuovo ciclo che ha coinvolto altre sei scuole

Quelle coinvolte sono tutte in zone dove è forte la presenza di immigrati e uno degli istituti interessati dagli incontri è stata la Scuola Carlo Pisacane a Tor Pignattara, dove gli studenti sono per il 70% non italiani e provengono da 19 paesi differenti.

Icotea

 

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

 

Negli incontri la musica è andata insomma di pari passo al racconto della storia di ciascun musicista, del percorso che li ha portati in Italia, e grazie ad un ribaltamento di prospettiva, anche i musicisti italiani hanno raccontato come hanno vissuto l’incontro con le nuove culture e il loro contributo al dialogo e alla contaminazione musicale.

“Pensiamo che raccontare in musica la nostra storia possa dare ai ragazzi di oggi, che vivono una società multietnica più della nostra, un’idea differente di società. Per questo, dopo i primi incontri nelle scuole realizzati lo scorso novembre, siamo molto entusiasti di essere tornati fra la cattedra e i banchi di scuola. Alla fine di tutto è uno scambio alla pari: i ragazzi passano un’ora di spensieratezza e felicità e noi ce ne torniamo a casa stracontenti perché da loro riceviamo quell’energia e quella curiosità che ti arricchiscono l’animo. Anche per noi, in fin dei conti, è una bella lezione”.