Home Reclutamento La Chimienti (M5S) a favore dei vincitori concorso 2012

La Chimienti (M5S) a favore dei vincitori concorso 2012

CONDIVIDI

E’ increscioso, infatti, ha sottolineato l’agguerrita parlamentare che per un concorso bandito per 11.542 posti e costato grandi fatiche a partecipanti non più giovanissimi “nel primo anno siano stati assunti solo 3.500 vincitori, mentre gli altri circa 8mila stanno ancora attendendo. Ora questi docenti chiedono con forza l’assunzione di tutti i vincitori ancora senza cattedra e che il Governo provveda a stendere un piano razionale di assunzioni per ogni regione d’Italia”.

Poi il tono dell’on. Chimienti assume i colori dello sdegno: “E’ davvero incredibile che le persone spendano una vita intera a studiare, a prepararsi alla professione, a superare un concorso e poi lo Stato si permetta di fare errori di calcolo e di lasciare nell’incertezza totale lavoratori preparati vincitori di una regolare procedura concorsuale e le loro famiglie. Il Movimento cinque stelle fa dunque un appello al Ministro Giannini affinché si adoperi per risolvere subito questa vergognosa situazione”.

Se le assunzioni nella scuola d’ora in poi devono avvenire per pubblico concorso, sottolineano i grillini, che si aspetta dunque? Non si può essere vincitori di una cattedra fantasma (ma in questo famigerato concorso fin dall’inizio le cattedre sono state un po’ oscillanti)

ICOTEA_19_dentro articolo

D’altronde tutto ciò è in linea con le proposte per il reclutamento docenti del M5S: “Serve l’assunzione a tempo indeterminato per tutti i posti vacanti, un censimento delle graduatorie ad esaurimento (che al momento comprendono 183mila persone) per capire chi al loro interno stia svolgendo già un altro lavoro o chi non ha mai insegnato, mantenimento del doppio canale nella fase transitoria, valutando in che percentuale attingere da graduatoria a esaurimento e da concorso (attualmente la proporzione è al 50%)”

Ultima frase alquanto sibillina. Forse che per i grilllini bisognerebbe sbilanciare la percentuale a favore dei vincitori di concorso? Dall’intervento dell’on Chimienti sembrerebbe di sì…