Home Attualità La Cultura a Milano sostiene il popolo ucraino

La Cultura a Milano sostiene il popolo ucraino

CONDIVIDI

Teatri, orchestre, musei, scuole, direttori, artisti e curatori milanesi hanno attivato progetti pensati a favore dell’Ucraina. “Ciascuno si è messo in gioco con i propri strumenti e i propri mezzi espressivi, dalla musica alla fotografia, dal teatro all’arte contemporanea , sentendo profondamente la responsabilità di una solidarietà e di un supporto sempre più necessari”: Così l’assessore alla Cultura.

Tra le tante iniziative in programma c’è un Galà di danza al Teatro Arcimboldi con le étoiles internazionali in programma giovedì 7 aprile alle ore 21. L’incasso della serata sarà devoluto al Fondo #MilanoAiutaUcraina, promosso dal Comune insieme a Fondazione di Comunità Milano, e alla Croce Rossa Italiana, per sostenere lo sforzo straordinario di aiuto immediato e accoglienza sul nostro territorio di donne, bambini e anziani in fuga dalla guerra. 
Anche il Piccolo Teatro si mobilita per sostenere la popolazione coinvolta nel conflitto, con particolare riguardo agli artisti. Saranno accolti presso la Scuola alcune giovani allieve di corsi di formazione teatrale a Kiev e sarà avviato un laboratorio teatrale destinato ai rifugiati ucraini, per aiutare i partecipanti a superare il trauma che stanno subendo attraverso un percorso di messa in scena di racconti. Infine, in collaborazione con alcuni festival internazionali, si stanno aprendo contatti con esponenti di rilievo del Teatro ucraino e del Teatro russo dissidente per dar spazio ad un Focus Ucraina all’interno del “Festival Presente Indicativo: per Giorgio Strehler (paesaggi teatrali)”. 
La Civica Scuola di Teatro “Paolo Grassi” e la Civica Scuola di Musica “Claudio Abbado”, due delle quattro Scuole di Alta Formazione che fanno parte di Fondazione Milano, accoglieranno alcuni studenti ucraini di teatro e musica fuggiti dalla guerra, garantendo loro continuità formativa inserendoli nei percorsi didattici in un contesto internazionale aperto al dialogo e al confronto. 

Icotea

Per prima la Civica Scuola di Teatro “Paolo Grassi” ha risposto all’appello del progetto Stage4Ukraine e dal 1° aprile fino alla fine dell’anno accademico accoglierà giovani studenti di recitazione e regia provenienti da tre importanti accademie di arte drammatica ucraine. 

Cantanti liriche e musicisti jazz sono attesi invece alla Civica Scuola di Musica “Claudio Abbado”.