Home Attualità La docente aggredita per un 4: “Non regalo voti a chi non...

La docente aggredita per un 4: “Non regalo voti a chi non lo merita”

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Ha destato scalpore la notizia dell’aggressione subita da Francesca Redaelli, 60 anni, insegnante di ruolo dal 1987 e dal 2003 professoressa di inglese alle medie “Albinoni” di Caselle di Selvazzano, comune della provincia di Padova. Si tratta, purtroppo dell’ultimo caso di una lunga scia di aggressioni nei confronti degli insegnanti: più di 30 casi dall’inizio dell’anno scolastico.

A far scattare la furia della mamma è stata è la media del 4 a fine anno con un figlio in classe che rischia la bocciatura.

A La Repubblica parla la docente colpita: “Sono frastornata, ma sto ricevendo tanti attestati di vicinanza e solidarietà. La madre voleva che interrogassi il figlio, ma l’avevo già sentito il giorno prima. Lei si presentava a scuola a ogni ora, anche fuori dall’orario di ricevimento. Pretendeva di parlare con me e i miei colleghi, lasciava anche lettere scritte a mano. Ma se un ragazzo merita 4 perché gli devo dare 6?. Posso dire che non regalo voti, non lascio il mio numero di telefonino e non faccio gruppi WhatsApp con gli studenti, mantengo sempre la giusta distanza e non credo che possa essere una colpa”.

ICOTEA_19_dentro articolo

 

A tal proposito La Tecnica della Scuola organizza un corso on line in modalità webinar i giorni 12 e 14 giugno 2018 dalle ore 17 alle 19. Scopri tutte le info QUI.

Preparazione concorso ordinario inglese