Home Archivio storico 1998-2013 Generico La Gilda rompe le trattative

La Gilda rompe le trattative

CONDIVIDI
  • Credion

Ecco il testo del comunicato diffuso dalla segreteria nazionale:
"All’indomani della consegna dell’ennesima bozza di contratto da parte dell’ Aran – si legge in un comunicato – la delegazione della Federazione Gilda Unams dichiara esaurite le possibilità di giungere ad una soluzione contrattuale che sia minimamente soddisfacente e rompe le trattative.

A diciassette mesi dalla scadenza del contratto e dopo sette mesi di inutili, quanto estenuanti trattative, la Gilda prende atto che le scarse risorse investite dal Governo per la Scuola sono tali da non consentire neppure un reale adeguamento delle retribuzioni e che – sul piano normativo – non si è fatto nessun passo avanti per migliorare la condizione professionale dei docenti nella scuola.

La logica delle proposte avanzate dalla parte pubblica nelle scorse settimane era basata sull’aumento dei poteri dei dirigenti scolastici e sulla mortificazione del ruolo dei docenti, ora, nella migliore delle ipotesi si resterà fermi alla logica impiegatizia che ha contrassegnato i precedenti contratti subiti dai docenti.

L’Unams per parte sua non ritiene possibile tenere in piedi una trattativa nel corso della quale sono stati negati persino i permessi artistici agli insegnanti degli indirizzi specifici".