Home Politica scolastica La Lombardia investe 300 mln in alternanza scuola-lavoro

La Lombardia investe 300 mln in alternanza scuola-lavoro

CONDIVIDI
  • GUERINI

L’assessora all’Istruzione della Regione Lombardia, Valentina Aprea, in occasione della presentazione dei Por Fse 2014/2020: “Investire nel capitale umano: occupazione, inclusione, formazione, crescita e innovazione”, ha sottolineato che su una dotazione complessiva del Por (Programma Operativo Regionale) del Fondo Sociale Europeo (Fse) 2014-2020 di 970 milioni di euro, le risorse attivate da Regione Lombardia al 30 settembre 2016 sono state di 300 milioni

“La concentrazione degli investimenti – ha spiegato Aprea – coinvolgerà quattro aree: occupazione; formazione e istruzione; inclusione sociale e lotta alla povertà; rafforzamento della capacità amministrativa”.

Icotea

Citando i più recenti studi sulle professioni che saranno richieste in futuro, l’assessore ha sottolineato che le analisi evidenziano come nei prossimi cinque anni l’evoluzione del lavoro sarà legata a fattori tecnologici (Industria 4.0) e a fattori demografici e socio-economici. Questo comporterà la perdita di 7 milioni di posti di lavoro nel mondo in ambito Manifatturiero, di Amministrazione e Produzione, mentre saranno oltre 2 milioni i nuovi posti di lavoro in Management, ICT, Operations.

 

{loadposition corso-leggere-arte}

 

“Per favorire l’occupazione delle giovani generazioni, dei ragazzi che sono a scuola, delle studentesse e studenti delle scuole secondarie superiori del triennio, dobbiamo favorire la creazione delle skills del futuro, che non si apprendono soltanto in aula, ma entrando in contatto con ambienti in cui lavorano professionisti”.

Le competenze su cui si lavorerà sono riassunte nell’acronimo ‘Stem’: Science (scienze naturali), Technology (tecnologia), Engineering (informatica), Mathematics (matematica).

” Sono 2.599 gli studenti in apprendistato del III e IV anno dell’Istruzione e Formazione professionale, si tratta dell’apprendistato del ‘Job Act’ e noi siamo stati l’unica Regione in Italia ad applicare questa parte della legge”.