Home Politica scolastica “La scuola-azienda non funziona, i lavoratori meritano un altro contratto e più...

“La scuola-azienda non funziona, i lavoratori meritano un altro contratto e più risorse”

CONDIVIDI
  • Credion

Stefano Fassina, deputato di Sinistra Italiana e, si schiera a fianco dei lavoratori e dei sindacati in lotta per il rinnovo contrattuale.

“Voglio esprimere solidarietà e sostegno alle lavoratrici e ai lavoratori della scuola, in lotta per il rinnovo del contratto e per una istruzione pubblica di qualità. Per il futuro dei nostri studenti, va valorizzato il lavoro degli insegnanti e combattuta la precarietà”.

Icotea

Secondo l’ex democratico, ora candidato a sindaco di Roma, “la nostra scuola ha bisogno di collegialità, partecipazione e risorse adeguate. Le finte scorciatoie aziendalistiche della cosiddetta ‘buona scuola’ non funzionano. È una battaglia di civiltà dalla quale dipende il futuro del nostro Paese”.

 

{loadposition eb-scuola-italia}

 

Fassina, ricordiamo, aveva lasciato il Pd dieci mesi fa, nel momento in cui il suo allora partito in cui militava, aveva rifiutato di modificare la riforma nelle parti relative alla chiamata diretta e al bonus per i docenti assegnato direttamente dai dirigenti scolastici pur se tenendo conto dei requisiti decisi dal comitato di valutazione.

“Siamo tutti convinti che sia necessario il cambiamento ma deve essere progressivo e non regressivo come dimostrano le scelte degli ultimi mesi”, aveva detto Fassina nella conferenza stampa di commiato dal Partito Democratico.

 

{loadposition facebook}