Home I lettori ci scrivono La scuola non si arrende

La scuola non si arrende

CONDIVIDI
  • Credion

Il voto alle regionali vede il crollo del PD dal 41% al 22%.

Il peso elettorale degli insegnanti e di tutta la scuola è stato determinante.

Icotea

L’azione politica del Governo Renzi ha fallito, non ha più la maggioranza degli italiani.

Renzi, come leader politico non è più credibile, è perdente.

Da oggi si aprirà una nuova compagine politica italiana, il Paese vuole un Governo onesto, che difenda la democrazia, i diritti e la giustizia sociale, valori fondamentali calpestati dal Governo Renzi e dal Partito “Democratico”.

La scuola non si arrende, continua a lottare per il bene comune, contro la politica di austerità e contro la politica capitalistica imposta dal PD e dal Governo Renzi.

Per il Movimento Nazionale Insegnanti Precari