Home La Tecnica consiglia Laurea e 24 cfu sono abilitanti: 3 nuove sentenze del Tribunale di...

Laurea e 24 cfu sono abilitanti: 3 nuove sentenze del Tribunale di Roma

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Sono esattamente tre le sentenze emesse dai giudici della sezione lavoro del Tribunale di Roma in favore dello studio legale B&Z che confermano la piena validità della Laurea + 24 CFU quale titolo per essere abilitati all’insegnamento.


Tutte le info su come aderire al ricorso che ha Disposto l’inserimento nelle graduatorie riservate ai docenti abilitati e dichiarato il valore abilitante del titolo di laurea + i 24 cfu in favore dei ricorrenti di ricorsiscuola.it al link che segue: https://www.ricorsiscuola.it/ricorsi-attivi/ricorso-abilitazione-giudice-del-lavoro-24-cfu-e-o-36-mesi/


Ad accogliere i ricorsi presentati dagli avvocati Antonio Rosario Bongarzone e Paolo Zinzi sono stati i Giudici della sezione lavoro del tribunale di Roma con tre distinte decisioni.
Le sentenze, che hanno riguardato tre distinti ricorrenti, e per gli avvocati Antonio Rosario Bongarzone e Paolo Zinzi della B&Z Società tra avvocati s.r.l., rappresentano l’ennesima vittoria a fronte di una precisa linea difensiva messa in atto dallo stesso studio legale già nella primavera 2019.

ICOTEA_19_dentro articolo

“Siamo stati il primo studio legale in Italia ad ottenere vittorie in favore di docenti precari in possesso di Laurea + 24 cfu, abbiamo anche ottenuto la prima vittoria in Italia sulle abilitazioni Romania e stiamo proseguendo il nostro percorso giudiziario in favore di tutti coloro che ambiscono al ruolo. La collaborazione dello studio con Msa Service e con altre realtà sindacali e associative si pone a tutela dei docenti, del personale Ata e di tutto il personale scolastico per la tutela dei diritti e continueremo in Tribunale le nostre azioni al fianco di tutti” commentano così dallo studio B&Z soddisfatto del successo confermato anche dai giudici capitolini che confermano il valore abilitante del titolo accademico unitamente al possesso dei 24 crediti formativi.


Ma cosa comporta l’accoglimento del ricorso?

Nel dettaglio l’accoglimento del ricorso https://www.ricorsiscuola.it/ricorsi-attivi/ricorso-abilitazione-giudice-del-lavoro-24-cfu-e-o-36-mesi/ sta a significare:

  • riconoscimento del valore abilitante del titolo di laurea (o diploma) + 24 cfu;
  • inserimento a pieno titolo nelle graduatorie;
  • possibilità di partecipare ai concorsi riservati ai docenti abilitati;
  • possibilità di inserimento nella prima fascia delle GPS.
  • legislazione scolastica.

Le sentenze emesse dai Giudici del Lavoro di Roma hanno disposto per ciascun ricorrente :

  • l’equivalenza del titolo con quello abilitante;
  • la possibilità di iscrizione nella prima fascia delle GPS;
  • la possibilità di partecipare ai concorsi ordinari e / o straordinario.
  • Inoltre agli stessi ricorrenti è riconosciuta la valenza del titolo per ciascuna delle classi di concorso cui il titolo accademico dà accesso.

Chi può accedere al ricorso?

Per accedere al ricorso NON è NECESSARIO, ma fortemente CONSIGLIATO essere già iscritti alle graduatorie d’istituto. Bisogna però essere in possesso della Laurea e dei 24 CFU


Presso quale Tribunale si propone il ricorso?
Il ricorso è individuale e si presenta presso le sezioni lavoro dei Tribunali competenti per territorio


Quanto dura un ricorso?
Non c’è una durata precisa. Generalmente si giunge a sentenza in un periodo che intercorre tra qualche mese ed un anno.


Come fare per aderire al ricorso Laurea + 24 cfu o 36 mesi di servizio?
Visitare il link https://www.ricorsiscuola.it/ricorsi-attivi/ricorso-abilitazione-giudice-del-lavoro-24-cfu-e-o-36-mesi/ e seguire le istruzioni indicate

Per info sul ricorso è possibile inviare una mail all’indirizzo [email protected] ovvero chiamare il numero 07761828062 cliccando sull’apposito interno dedicato al ricorso 24 cfu e 36 mesi.

pubbliredazionale

Preparazione concorso ordinario inglese