Home Archivio storico 1998-2013 Generico Le porte del sole, alla Fiera del libro di Torino

Le porte del sole, alla Fiera del libro di Torino

CONDIVIDI
  • Credion
La nota scrittrice palermitana si sofferma, questa volta, sul dramma della prima guerra mondiale, sulle sue tante vittime dirette e indirette. I misfatti perpetrati nelle file dell’esercito italiano, e misconosciuti dalla storia ufficiale, hanno inciso sulla vita di tanti, anche di coloro che quegli eventi non li hanno vissuti direttamente.
L’autrice segue la storia vera di Umberto, un trentenne, anagraficamente figlio di “madre ignota”. Siamo nel 1961, in Umbria, e il protagonista decide di emigrare con la sua famiglia.
Alla stazione ferroviaria, inaspettatamente, giunge il suo burbero e alcolizzato padre-padrone.
Un gesto furtivo del vecchio lo turba profondamente.
Mentre il treno corre verso l’incerto, il suo pensiero recupera il passato.
Un tormentato viaggio della memoria tra affetti negati, violenti e malintesi valori patriarcali e l’atrocità della guerra.
Umberto scopre nel passato i terribili traumi che hanno distrutto la vita della sua famiglia e che lo inducono alla «consapevolezza di quanto la crudeltà della guerra riesca ad incrostare, con successivi stadi di fango sempre più compatti, l’ordito dell’anima», scrive l’autrice.