Home Politica scolastica Lega Nord: 500 euro della card in busta paga? Spot col trucco

Lega Nord: 500 euro della card in busta paga? Spot col trucco

CONDIVIDI
webaccademia 2020

“Le modalità dell’annunciato bonus di 500 euro una tantum per la formazione dei docenti, nelle buste paga di ottobre, fanno pensare a uno spot elettorale, peraltro col trucco”.

A sostenerlo è Mario Pittoni, responsabile federale Istruzione della Lega Nord, per il quale “la legge 107 (Buona scuola)  parla di “card” per sostenere l’aggiornamento dei docenti. Ma a livello attuativo la norma è ancora tutta da costruire, immaginiamo con la rendicontazione delle spese”.

ICOTEA_19_dentro articolo

L’ex senatore sostiene che anticipare l’applicazione della card, “erogando la somma in busta paga senza controlli, è difficile che contribuisca a raggiungere l’obiettivo, ammesso che questo sia la formazione”.

“Senza contare – conclude Pittoni – che, in assenza di specifiche modalità, l’inserimento del bonus in busta paga per gli insegnanti potrebbe tradursi nell’ennesima presa in giro, con l’erosione fino a quasi metà dell’importo da parte del fisco”. 

Ricordaimo che l’ipotesi di erosione di una buona parte dei 500 euro della formazione dei docenti da parte del fisco, è stata espressa anche dalla Gilda degli insegnanti.

Preparazione concorso ordinario inglese