Home Archivio storico 1998-2013 Generico Letteratura ed emarginazione

Letteratura ed emarginazione

CONDIVIDI
  • Credion


A Ferrara, presso l’Auditorium Santa Monica di via Bovelli 3, il 31 maggio si terrà il secondo convegno nazionale Documentazione e volontariato, che avrà per tema "Letteratura, diversità, emarginazione. I generi, le esperienze". Il convegno si rivolge in particolare a quanti nel mondo del volontariato sono interessati agli aspetti culturali delle tematiche relative all’emarginazione, ma l’incontro può riservare motivo di interesse anche per chi opera nel settore dell’editoria, nelle biblioteche e nel mondo della scuola, con particolare riferimento agli insegnati di lettere. La letteratura ed i suoi tanti generi ed autori, infatti, costituiscono una sorta di crocevia in cui riconoscersi e trovare tracce per un comune impegno contro ogni forma di discriminazione ed emarginazione.

Sono previsti interventi sui temi della letteratura per l’infanzia, dei fumetti, dei romanzi gialli e di quelli di fantascienza, del mito e delle favole. Verranno dibattuti anche i temi della letteratura in rapporto ai fenomeni migratori, del ruolo delle case editrici, delle biblioteche pubbliche e dell’utilizzo della letteratura nel lavoro sociale ed educativo (una particolare attenzione al mondo della scuola verrà riservata trattando il tema "Insegnare la letteratura; l’insegnante come esploratore di mondi possibili"). Sul sito
www.comune.fe.it/csv/convlettemarg.htm è riportato il programma completo del convegno.
Il convegno, organizzato dal Centro servizi per il volontariato, in collaborazione con le locali amministrazioni provinciale e comunale nonché con l’Associazione Cdh di Bologna, intende proporsi come un’antologia di contributi per incontrare e approfondire i possibili rapporti tra letteratura ed emarginazione sullo sfondo dell’interesse per la documentazione in campo sociale ed educativo. Il percorso è organizzato rispetto a tre possibili chiavi di accesso al tema: gli autori, i generi, le esperienze (case editrici, biblioteche, scuole, associazioni, ecc.). Ad esempio, verrà presentata l’esperienza del gruppo di lavoro sulle biblioteche multiculturali della Aib (Associazione italiana biblioteche), che intendono favorire un confronto aperto tra linguaggi e culture, la diffusione di informazioni e conoscenze riguardanti i diversi popoli, l’espressione di idee, sensibilità e manifestazioni artistiche provenienti da differenti ambiti internazionali.
L’iscrizione al convegno è gratuita e limitata a 120 persone. Per chiedere di partecipare è necessario inviare una comunicazione con i propri dati (compreso l’indirizzo postale) a: Centro servizi volontariato, Piazzale Kennedy, 2 – 44100 Ferrara; e-mail
[email protected]; telefono e fax  0532/765728.
Altre informazioni nella sezione documentazione del sito internet
www.comune.fe.it/csv, cliccabile da "Ulteriori approfondimenti".