Home Archivio storico 1998-2013 Generico Libri di testo e borse di studio: ripartiti i finanziamenti

Libri di testo e borse di studio: ripartiti i finanziamenti

CONDIVIDI
  • Credion
Con due distinti decreti, la Direzione generale per lo studente ha ripartito, tra le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, le somme previste per la fornitura gratuita o semigratuita, relativamente all’anno scolastico 2007/2008, dei libri di testo in favore degli alunni meno abbienti delle scuole dell’obbligo e secondarie superiori nonché per l’erogazione, per l’anno 2007, di borse di studio in favore degli alunni nell’adempimento dell’obbligo scolastico e nella successiva frequenza della scuola di istruzione secondaria di II grado.
Ritenuto di assumere ai fini del riparto dei fondi destinati al sostegno del diritto allo studio le medesime basi di calcolo utilizzate nelle precorse annualità, l’erogazione di borse di studio è definita secondo la tabella A allegata al D.D.G. del 17 luglio 2007 (per l’anno in corso la somma complessiva è di 154.937.070 euro, pari a 300 miliardi di vecchie lire, prevista dalla legge n. 62 del 10 marzo 2000).
Per quanto riguarda, invece, la fornitura dei libri di testo in favore degli alunni meno abbienti, tenendo conto di quanto indicato nelle premesse del D.D.G. del 18 luglio 2007, la ripartizione dei finanziamenti, che per il prossimo anno scolastico ammontano complessivamente a 103.291.000 euro, è definita nelle tabelle A ed A/1 del suddetto decreto.