Home Archivio storico 1998-2013 Generico Lingue straniere e concorsi

Lingue straniere e concorsi

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Si è finalmente pronunziato favorevolmente alla nostra tesi il Ministero della Pubblica Istruzione che ieri ha diramato la circolare ministeriale n. D1/2035 sulle domande del concorso riguardanti l’ambito disciplinare 5.
Molti lettori ci avevano chiesto se un candidato, laureato in lingue straniere, con più corsi pluriennali di lingue (es. inglese e spagnolo) poteva presentare domanda per ogni lingua in una diversa Regione, tenendo presente che le lingue straniere fanno tutte parte dell’ambito disciplinare 5.
Il problema scaturiva dal fatto che il bando di concorso delle classi di concorso comprese negli ambiti disciplinari, non era chiaro su questo punto, anzi la lettura delle dichiarazioni del modulo domanda avrebbe lasciato immaginare che sia possibile presentare una sola istanza per l’intero ambito. Questo avrebbe creato l’impossibilità di inviare domande per lingue diverse in regioni diverse. E’ bene sottolineare che solo l’inglese è presente in tutte le regioni, mentre le altre lingue sono presenti solo in alcune (ad esempio la Liguria, dove non esiste l’ambito disciplinare per il francese).
Ora finalmente il Ministero ha chiarito che i candidati (ovviamente, in possesso dei requisiti previsti) possono partecipare all’ambito disciplinare 5 sia nella stessa che in diverse regioni a condizione che si faccia una sola domanda per ogni lingua straniera.
Ad esempio, il candidato che voglia partecipare per l’ambito disciplinare 5 – Lingua straniera inglese – codice K05B- in Molise e per l’ambito disciplinare 5 – Lingua straniera spagnolo – codice K05C in Campania dovrà produrre due distinte domande, effettuando due versamenti da L. 64.000, inviandole rispettivamente al Provveditorato agli Studi di Campobasso e al Provveditorato agli Studi di Salerno.

Ecco il testo della circolare.

Circolare ministeriale del 22 aprile 1999 prot. D1/2035 – Concorsi a cattedre per esami e titoli nelle scuole d’istruzione secondaria di primo e secondo grado – Ambito disciplinare 5 (lingue straniere)

ICOTEA_19_dentro articolo

Con riferimento ai quesiti formulati per le vie brevi, si precisa che, secondo quanto richiesto dal modulo di partecipazione al concorso (Allegato 3 al bando), il candidato interessato a partecipare, avendone titolo, ai concorsi per più lingue straniere, è tenuto a presentare distinte istanze di ammissione, annotare il codice meccanografico specifico della lingua straniera relativo all’ambito 5 e ad allegare ad ogni domanda la ricevuta di versamento della tassa di ammissione, sempre che non sia già in possesso dell’abilitazione all’insegnamento per una o per entrambe le classi di concorso comprese nell’ambito disciplinare in questione.
Trattandosi, pertanto, di distinte istanze per ciascuna lingua straniera, potranno essere indirizzate anche a diversi Uffici scolastici per la partecipazione a concorsi indetti per Regioni diverse.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese