Home I lettori ci scrivono Mancate convocazioni da graduatorie d’istituto: cosa si aspetta?

Mancate convocazioni da graduatorie d’istituto: cosa si aspetta?

CONDIVIDI
webaccademia 2020
Quest’anno per la prima volta le operazioni di incarico del personale docente a tempo determinato dagli uffici scolastici territoriali è avvenuta in tempi record per consentire agli eventuali docenti assunti nella fase B della Legge 107 di posticipare di un anno la partenza in sedi lontane rispetto alla propria residenza.
Ciò nonostante, le scuole risultano ancora sottodimensionate nell’organico, mancano i docenti di molte discipline e si rende necessario fare ricorso alle supplenze.
Gli studenti stanno facendo un po’ dappertutto orario ridotto, entrano alle 9,00 ed escono alle 12,00.
Perché le scuole non convocano i supplenti dalle graduatorie d’istituto?
Parlando con alcuni addetti alle segreterie scolastiche, questi riferiscono che stanno attendendo perché è inutile convocare personale docente fina all’avente diritto ed anche perché stanno attendendo la liberatoria dagli uffici provinciali. 
Perché gli uffici scolastici provinciali non hanno ancora emesso la circolare della liberatoria a convocare da graduatorie d’istituto se le operazioni da GaE sono terminate?
E’ ragionevole la risposta che non si procede a convocazioni da graduatorie d’istituto per evitare l’eventuale balletto di diversi docenti nelle classi? 
Pertanto anche quest’anno si dovrà attendere il mese di novembre per le convocazioni da graduatorie d’istituto, ciò certamente andrà a beneficio della spending review della pubblica amministrazione ma certamente non anche dell’offerta formativa agli studenti che perderanno un mese e mezzo/due mesi di lezione e i precari continueranno ad aspettare…  
Preparazione concorso ordinario inglese