Home Politica scolastica Mario Pittoni ministro dell’Istruzione? Le sue quotazioni sono in rialzo. Il profilo

Mario Pittoni ministro dell’Istruzione? Le sue quotazioni sono in rialzo. Il profilo

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Mario Pittoni ministro dell’Istruzione? Si tratta di un’indiscrezione che sembra aver preso corpo nelle ultime ore. La Lega, in base a quanto ricostruito dalle agenzie di stampa e dai quotidiani, sembra aver messo il nome del senatore friulano nella casella della lista dei ministri. Sarebbe lui dunque e non Salvatore Giuliano, dirigente scolastico in quota M5S, a succedere a Valeria Fedeli al dicastero di Viale Trastevere.

Braccio di ferro per il ministro dell’istruzione

Così come già segnalato dalla Tecnica della Scuola nei giorni scorsi, il Miur è stato al centro di un vero e proprio braccio di ferro tra le due forze politiche di maggioranza. Tanti i nomi accostati al Palazzo della Minerva, ma alla fine sembra che, al photofinish, sia Mario Pittoni il personaggio giusto.

Mario Pittoni, il profilo professionale e politico

Regione di elezione: Friuli-Venezia Giulia
Nato il 28 novembre 1950 a Udine 
Residente a Udine
Professione: Giornalista pubblicista

ICOTEA_19_dentro articolo

Elezione: 4 marzo 2018
Proclamazione: 16 marzo 2018

Mandati

Iniziativa legislativa (clicca qui)

Mario Pittoni, che si occupa di scuola da moltissimi anni, conosce benissimo l’ingranaggio tecnico e politico del nostro sistema scolastico. L’esponente leghista ha da diversi anni rapporti con il mondo sindacale della scuola ed ha fatto parte, nella XVI legislatura, della settima Commissione permanente dell’Istruzione e dei beni culturali.

Senatore dal 2008 al 2013, consigliere comunale ad Udine dal 2013 al 2018, Pittoni, 68 anni, è stato nuovamente eletto a Palazzo Madama, per la legislatura in corso.

Giornalista pubblicista dal 1981, si è occupato per alcuni anni dell’ufficio stampa del campione di enduro, Edi Orioli, vincitore di quattro Parigi-Dakar. A tutt’oggi è un collaboratore di Motosprint. Direttore della Bancarella, periodico di annunci economici e per 14 anni fino al 2007 e responsabile a Udine del servizio clienti per alcuni marchi automobilistici.

Così come segnala la Repubblica, Pittoni, nel corso della sua prima esperienza al Senato, si distingue per la sua presenza: il 99,96 per cento di quelle previste, primatista tra i leghisti

Sempre al quotidiano nazionale spiega: “Le moto sono sempre state una passione, ne ho possedute ventinove. A 14 anni sapevo truccare il mio cinquantino con perizia, sono stato collaudatore e pilota. Certo, non sono un corpo estraneo alla scuola. Mio fratello era un docente, tra i primi a portare l’informatica in Friuli, e mia madre ha iniziato a insegnare a sedici anni, nel 1941, in Istria. Si era diplomata in sole tre stagioni. Il mio titolo di studio? Non lo rivelo, il mondo della scuola è pronto a massacrarti per un pezzo di carta”.

Il Totoministri

fonte Il Sole 24 Ore

Preparazione concorso ordinario inglese