Home Attualità Maturità 2021, Granato (M5S): le Prove Invalsi non dovrebbero essere previste

Maturità 2021, Granato (M5S): le Prove Invalsi non dovrebbero essere previste

CONDIVIDI
  • Credion

Prove Invalsi? “O tarare l’Invalsi diversamente o le prove Invalsi non dovrebbero essere previste, come l’anno scorso, visto che quest’anno parliamo di una lacuna ancora più ampia rispetto all’anno precedente in cui i ragazzi avevano potuto seguire in presenza almeno per un intero quadrimestre.” A dirlo, è la senatrice Bianca Laura Granato (M5S) nella diretta di Tecnica della scuola Live del 27 gennaio 2021, condotta dal direttore Alessandro Giuliani attorno al tema della maturità 2021.

Prova d’esame

Quanto alla prova d’esame, alla domanda del direttore “Una prova d’esame vera, con garanzie di entrata in termini di scrutini di ammissione?” la Senatrice ha risposto:

Icotea

L’ammissione all’esame deve essere il vero scoglio da superare. Una volta che si è instaurato un regime di didattica in presenza e a distanza con verifiche attendibili, l’esito vero del percorso e la conoscenza vera del ragazzo (che può avere solo il consiglio di classe), sarà certificabile attraverso l’ammissione all’esame e poi attraverso quella prova orale omnicomprensiva che parte da un lavoro, da un elebaorato del ragazzo.”

Verifiche formative in itinere obbligatorie e in presenza

Insomma, per la Senatrice Granato il maxi orale rimane un’opzione valida, purché segua un’ammissione all’esame altrettanto seria, “con obbligo di verifiche formative in itinere in presenza”, suggerisce la Senatrice. E tuttavia un esame concepito in modo tale che “non risulti discriminatorio nei confronti di quel ragazzo che abbia avuto una frequenza meno regolare. Questa potrebbe essere una soluzione che ha la funzione di recuperare un eventuale gap formativo ma senza pensalizzare nessuno.”

E continua: “A questo punto la valutazione diventa concreta e attendibile. L’importante è che sia una modalità alternativa ma affidabile; e che non discrimini chi ha subito dei rallentamenti dell’apprendimento per ragioni non legate alla propria volontà o a proprie mancanze.”

RIVEDI LA DIRETTA

LEGGI ANCHE