Home I lettori ci scrivono Mobilità nei licei musicali, che beffa!

Mobilità nei licei musicali, che beffa!

CONDIVIDI
  • Credion

Spett.li Sindacati di categoria e MIUR,

 

sono un docente di ruolo in A032 utilizzato in un liceo musicale e nell’ipotesi del contratto di mobilità per l’a.s. 2017/2018 in oggetto firmato di recente leggo che avete stabilito il criterio dell’anzianità di servizio nel liceo piuttosto che quello dell’anzianità complessiva ed eventuali altri titoli.

Icotea

Orbene, questo è già il secondo anno che subentro nelle utilizzazioni ad un mio collega che mi ha preceduto di un anno, acquisendo tutte le disponibilità al suo posto in quanto con maggior punteggio, per cui mentre lui è rimasto con la conferma delle sole ore settimanali iniziali, io ho già acquisito tutte le successive disponibilità.

A questo punto vorrei sapere chi fra voi dovrò ringraziare quando, arrivato il momento del passaggio di cattedra, secondo quanto avete pattuito riguardo alla sola anzianità di servizio nel liceo, mi vedrò estromesso nonostante la mia maggiore anzianità complessiva ed altri titoli nonché tutti gli incarichi aggiudicatimi nel frattempo, sol perché il mio collega mi ha preceduto di un solo anno, visto che tuttavia mi è stato consentito di insegnare ed acquisire sempre più incarichi in virtù del maggior punteggio.

Considerato che non mi ritengo il solo in questa condizione, ritenete che la vostra scelta contrattuale possa essere definita equa e meritocratica? A me piuttosto ha tutto il sapore della beffa e dell’ingiustizia!