Home Sicurezza ed edilizia scolastica Modalità di una richiesta di intervento di emergenza a scuola

Modalità di una richiesta di intervento di emergenza a scuola

CONDIVIDI

La richiesta di intervento di emergenza è disposta dal Dirigente scolastico. In assenza e subordine: dal collaboratore del dirigente, della fiduciaria o dai docenti.

L’ intervento di emergenza è richiesto secondo le seguenti modalità: Comunicare con la dovuta calma:

  • Cognome, nome e qualifica.
  • Da dove si telefona (località, scuola, indirizzo, numero di telefono).
  • Tipo di emergenza, cosa sta succedendo e in quale locale.
  • Se e quante persone sono coinvolte.
  • Condizioni fisiche oggettive (cosciente si/no, danni e reazioni rilevabili)
  • Ascoltare con attenzione le istruzioni e trasmettere le disposizioni ricevute

L’intervento deve essere richiesto:

ICOTEA_19_dentro articolo
  • Vigili del Fuoco 115 Polizia 113
  • Carabinieri 112
  • Emergenza Sanitaria 118

Il D.M. 26/08/1992 “Norme di prevenzione incendi per l’edilizia scolastica” prevede che per ogni edificio scolastico debba essere predisposto un piano di emergenza e debbano essere effettuate prove di evacuazione almeno due volte nel corso dell’anno scolastico.

Il Piano di Emergenza è uno strumento operativo, specifico per ogni scuola, attraverso il quale vengono individuati i comportamenti da tenere e le operazioni da compiere in caso di emergenza, al fine di consentire un esodo ordinato e sicuro di tutti gli occupanti dell’edificio scolastico.