Home Archivio storico 1998-2013 Generico Mostre a Milano, Vinci, Venezia

Mostre a Milano, Vinci, Venezia

CONDIVIDI
webaccademia 2020

A Milano è stata allestita una mostra in cui sono esposte 93 opere tra dipinti e sculture provenienti dalla collezione permanente del Whitney Museum of American Art di New York, che ha promosso la mostra con la collaborazione del Comune di Milano, di Wind e Mondadori Mostre.
Le opere presenti raccontano l’evolversi dell’arte e della cultura americana dagli Anni Cinquanta agli Anni Novanta, ma soprattutto raccontano New York. La mostra, che resterà aperta a Palazzo Reale sino al 15 settembre 2002, intende, infatti, rappresentare un omaggio alla città di New York.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi ad Electa (che cura il catalogo della mostra "New York Renaissance"), telefonando allo 02/21563250 (e-mail:
[email protected]).
Lo scorso 16 marzo alla Palazzina Uzielli di Vinci è stata invece inaugurata una mostra riguardante Nam June Paik, che appartiene a quel circoscritto nucleo di artisti che manifestano interesse per le esplorazioni scientifiche e ragguardevoli capacità nelle manipolazioni tecniche e tecnologiche, nel solco di Leonardo da Vinci. La mostra, che resterà aperta sino al prossimo 16 giugno, fa parte di un progetto ideato dall’Associazione Arte Continua San Gimignano (per maggiori informazioni telefonare allo 0577/907157; e-mail:
[email protected]), sostenuto dall’Unione Europea e condiviso dal Comune di Vinci, Museo e Biblioteca Leonardiana, dall’Assessorato alla cultura del Comune di Firenze, dalla Regione Toscana, dalla Provincia di Firenze. Il progetto è condiviso anche da due partner internazionali, lo S.m.a.k. di Gent (Belgio) ed il Museo Het Domein di Sittard (Olanda): dopo la mostra in corso a Vinci, ne sono infatti previste altre due, riguardanti Bernard Freeze e Rita Hakerman, le cui opere verranno esposte, rispettivamente, in Belgio nel mese di maggio e in Olanda a giugno.
Infine, segnaliamo che è in corso di svolgimento a Venezia, negli spazi espositivi del palazzo cinquecentesco, situato fra Rialto e San Marco, sede della Fondazione Querini Stampalia, una mostra relativa alle opere dei cinque artisti (Marcello Maloberti, Ottonella Mocellin, Adrian Paci, Daniele Puppi, Sissi) che, selezionati da una giuria nazionale, concorrono all’assegnazione del Premio Querini Stampalia – Furla per l’Arte, che intende valorizzare e sostenere gli artisti emergenti che vivono sul territorio italiano e lavorano nell’ambito dei diversi linguaggi dell’arte visiva contemporanea.

L’11 maggio, una giuria internazionale si esprimerà sulle opere esposte ed assegnerà ad uno degli artisti il Premio consistente in 15.500 Euro. Per maggiori informazioni è possibile telefonare allo 041/2711411 (e-mail:
[email protected]).

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese