Home Archivio storico 1998-2013 Generico Musica ed eccellenze

Musica ed eccellenze

CONDIVIDI
  • Credion
I giovani musicisti hanno ricevuto nel Palazzo del Ministero il premio e i complimenti del Ministro Francesco Profumo. Dall’a.s. 2001/02 la S.M.S. “G. Macherione” di Giarre ha potuto formare un’orchestra di giovani studenti grazie al costante impegno di un team di docenti che ha permesso di raggiungere questo traguardo. 
Nel corso degli anni l’orchestra si è sempre più consolidata e ha partecipato a numerose rassegne e concorsi nei quali ha sempre ottenuto piazzamenti lusinghieri. L’orchestra ha inciso tre CD riconosciuti validi dai critici. Degne di nota sono le esibizioni al Teatro “Massimo Bellini” di Catania e al Teatro “Vittorio Emanuele” di Messina, nonché i successi nelle numerose partecipazioni ai Concorsi nazionali.
L’esperienza orchestrale della scuola Macherione di Giarre, nel novembre 2009, è stata presentata tra le best pratictices nel Seminario internazionale del Consiglio dì Europa svoltosi a Castel San Pietro (Bo).
Far parte di un’orchestra a scuola è particolarmente motivante per i giovani, affina il carattere, diventa palestra di democrazia. Competenze, senso del gruppo, autostima permettono ai ragazzi di affrontare esperienze importanti e di grande impatto emotivo, come ad esempio suonare in un prestigioso teatro al pari di artisti consumati… o… essere premiati dal Ministro del MIUR in persona, prof. Francesco Profumo e dal prof. Luigi Berlinguer come è accaduto durante l’ultima esibizione avvenuta a Roma, nel Cortile della Minerva del Miur, il 5 giugno scorso in occasione della premiazione del Concorso Indicibili (in)canti bandito dal Ministero dell’Istruzione dal Comitato Tecnico per la Musica. 
La musica, come ha affermato Luigi Berlinguer mentre premiava i giovani vincitori, è un forte elemento di aggregazione e una componente fondamentale nell’educazione e nella formazione dei giovani, coniuga l’accettazione della fatica di crescere con la gioia di produrre in musica. La cerimonia di partecipazione è stata presentata dal giornalista Rai Sandro Petrone. In questa occasione, l’orchestra si è esibita suonando i seguenti brani: “Forrest Gump Suite” di Alan Silvestri e “Fantabeatles”, un omaggio alle canzoni più famose dei Beatles, brani previsti nel programma. Ma, vista la bravura dell’orchestra, lo staff degli organizzatori ha incaricato l’orchestra di accompagnare, tutti i cori presenti alla manifestazione, suonando anche l’Inno d’Italia. E’ stato un momento particolarmente emozionante per tutti i presenti e in particolare per i giovani musicisti. Durante la manifestazione si è esibito il celebre violoncellista Mario Brunello che ha eseguito un brano armeno accompagnato dai quattro violoncellisti dell’orchestra “G. Macherione”. Anche la chiusura della manifestazione è stata affidata all’orchestra Macherione che ha concluso con la Marcia di Radetzky e l’Inno alla Gioia – tratto dalla IX sinfonia di Beethoven. Le performances degli alunni di Giarre, come ha affermato il Ministro Profumo, costituiscono un esempio di eccellenza. L’orchestra è curata dai maestri Angelo La Spina (docente di clarinetto e direttore), Vito Gioieni (docente di Flauto traverso), Patrizia Mangiagli (docente di violino), Pietro Piricone (docente di pianoforte).