Home Pensionamento e previdenza NASpI, come consultare lo stato di avanzamento delle domande da dispositivi mobili

NASpI, come consultare lo stato di avanzamento delle domande da dispositivi mobili

CONDIVIDI

Le informazioni sullo stato della domanda di disoccupazione NASpI sono disponibili, sia per i cittadini che per i patronati, accedendo al sito www.inps.it alla voce “Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI) – Consultazione domande”.

Per consentire ai cittadini una migliore accessibilità alle informazioni, l’INPS ha rilasciato una nuova funzionalità dell’app INPS Mobile denominata “Esiti Domande NASpI” che consente all’utente, munito di SPID o PIN, di avere informazioni sullo stato della propria domanda tramite dispositivi smartphone o tablet.

Accedendo alla nuova funzionalità viene inizialmente proposto l’elenco delle domande NASpI presentate. Una volta selezionata la domanda di interesse è possibile avere accesso alle seguenti informazioni:

In mezzo alla notizia
  1. in caso di accoglimento della domanda, l’utente potrà consultare il prospetto di calcolo della prestazione NASpI e, quindi, i dati relativi ai pagamenti della prestazione disposti in suo favore;
  2. in caso di richieste istruttorie, l’utente potrà consultare la lista dei documenti richiesti;
  3. in caso di reiezione della domanda, l’utente potrà consultare i motivi che hanno determinato il mancato accoglimento.

Il prospetto di calcolo di una domanda NASpI, consultabile a conclusione dell’istruttoria della domanda, evidenzia le seguenti informazioni:

  • la data di decorrenza e la durata della prestazione spettante;
  • gli importi mensili della indennità spettante;
  • i dati retributivi e contributivi che hanno determinato la durata e la misura della prestazione;
  • l’elenco delle prestazioni di disoccupazione già fruite nel quadriennio precedente la data cessazione dell’attività lavorativa;
  • i periodi contributivi già utilizzati per le prestazioni già fruite scomputati nel calcolo della durata della nuova domanda.

VAI ALLA GUIDA ILLUSTRATA INPS