Home Estero Nepal: scuole chiuse per yarsagumba

Nepal: scuole chiuse per yarsagumba

CONDIVIDI
  • Credion

Il yarsagumba è conosciuto come “Viagra himalayano”. E’ un fungo che cresce sulla larva mummificata di una farfalla locale, che nonostante questa genesi non idilliaca pare abbia una notevole proprietà afrodisiaca.
Il suo valore economico risulterebbe molto elevato e la sua raccolta, che avviene a 5000 metri di altitudine, dove le spore del fungo afrodisiaco si riproducono, costituisce in alcuni casi l’unica fonte di sostentamento per gli abitanti del Nepal e del Tibet, sebbene secondo quanto riportato dalla CNN, il ricavato annuo per i raccoglitori di Yarsagumba sull’Himalaya giunga ad essere pari a soli 283 dollari.
La raccolta di questo fungo rappresenta però la radice dell’assenteismo stagionale di massa che colpisce il Nepal. Infatti, nel distretto di Dolpa quest’anno decine di scuole hanno chiuso.
Le scuole hanno chiuso perché una novantina di insegnanti sono andati in Cina a vendere yarsa.
In un articolo pubblicato su Corriere.it si scrive: “Accade ogni anno, in diverse parti del Nepal. La stagione della raccolta comincia a maggio. Poi viene il tempo del commercio oltre confine. Insegnanti e alunni per alcune settimane non pensano più alle lezioni. Gli ispettori e la polizia fanno finta di indagare, si sventolano minacce di provvedimenti. Poi la stagione della yarsa finisce, si torna in classe. E il ciclo riprende”.